Lombardia | 8 Febbraio 2020

Incidente Frecciarossa, pendolari lombardi: “Non si può morire tra le lamiere di un treno”

Un comunicato sottoscritto dalle associazioni dei viaggiatori di tutta la regione chiede alla politica interventi immediati: "La sicurezza prima di tutto"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Il giorno dopo l’incidente del Frecciarossa, deragliato ieri mattina all’alba nel Lodigiano provocando due vittime tra i macchinisti e decine di feriti, i pendolari lombardi fanno sentire la loro voce e pretendono sicurezza per chi viaggia, chiedendo alla politica di intervenire immediatamente lasciando da parte divisioni e logiche di partito.

E lo fanno con un comunicato semplice e toccante, firmato da tutte le associazioni di pendolari e rappresentati dei viaggiatori della Lombardia.

«La notizia dell’incidente di ieri non può non toccarci – scrivono i pendolari – È ancora troppo vicino e troppo nitido ciò che è accaduto a Pioltello il 25 gennaio 2018. E tutti noi pendolari lombardi ci sentiamo profondamente colpiti  e tanto vicini sia alle famiglie dei due macchinisti deceduti sia a tutti i feriti rimasti coinvolti. Crediamo che sia inconcepibile perdere la vita andando al lavoro o andando a scuola in una qualunque mattina».

«Oggi quello che più chiediamo maggiormente – prosegue la nota – a gran voce è che il … per continuare a leggere l’articolo consultare il sito “VareseNoi” a questo link.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127