Laveno Mombello | 25 Gennaio 2020

Genitali in mostra davanti ad una ragazza: 31enne lavenese ai domiciliari

Atti osceni in luogo pubblico e resistenza a pubblico ufficiale le accuse per l'uomo, che si trovava in stazione a Locate Varesino. A lanciare l'allarme una 20enne

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

E’ un trentunenne italiano, residente a Laveno Mombello, il protagonista del triste episodio avvenuto alcuni giorni fa lungo la banchina della piccola stazione ferroviaria di Locate Varesino, comune del Comasco situato al confine con il territorio della provincia di Varese.

L’uomo, in attesa del treno, si è avvicinato ad una ragazza ventenne che si trovava a pochi metri di distanza, in un’area che in quel momento era quasi deserta. Subito dopo si è sbottonato i pantaloni, mostrando le parti intime alla giovane, che preoccupata per l’atteggiamento dello sconosciuto ha contattato il 112.

Quasi immediato l’intervento di una pattuglia del comando di Mozzate. “Alla vista dei militari l’esibizionista ha provato a scappare a piedi – scrive il quotidiano locale La Prealpina nel ricostruire la vicenda – e quando è stato raggiunto ha strattonato i carabinieri nel tentativo di proseguire la fuga. Ma è stato rapidamente immobilizzato. E’ stato trasferito nella camera di sicurezza della stazione mozzatese dell’Arma dove ha trascorso la nottata e ieri mattina (mercoledì, ndr) è stato scortato a Como per il processo per direttissima previsto in Tribunale”.

Il giudice ha infine disposto gli arresti domiciliari per il trentunenne, in seguito alle accuse di atti osceni in luogo pubblico e resistenza a pubblico ufficiale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127