Alto Varesotto | 9 Gennaio 2020

Alto Varesotto, i carabinieri presidiano i boschi per evitare gli incendi

I militari dell'Arma della Compagnia di Luino setacciano le aree boschive del territorio, che negli ultimi mesi sono anche state prese d'assalto dagli spacciatori

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Non si ferma il lavoro dei carabinieri della Compagnia di Luino lungo tutto il territorio boschivo del nord della provincia di Varese, non solo per quanto riguarda il contrasto al fenomeno di spaccio di droga, ma anche per prevenire gli incendi che, lo scorso anno, avevano causato gravi danni da Cugliate Fabiasco alla Valganna.

In questi giorni, infatti, i militari dell’Arma stanno setacciando i boschi per scongiurare possibili roghi, con l’obiettivo di garantire un maggior controllo grazie all’azione di più pattuglie.

Un lavoro difficile e complesso perchè, ormai, anche le “abitudini” degli spacciatori sono cambiate: se fino a qualche mese fa, infatti, i malviventi erano sedentari e aspettavano i loro clienti in specifiche aree segnalate, oggi invece per farla franca continuano a spostarsi all’interno dei boschi del territorio.

I militari dell’Arma, guidati dal capitano Alessandro Volpini, in questo modo, cercando di debellare il fenomeno dello spaccio di droga, che tanto sta indignando tutta la popolazione, vogliono evitare che i boschi vengano ulteriormente dilaniati dalle fiamme.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127