Marchirolo | 14 Dicembre 2019

Piambello, una nuova mappatura per valorizzare i sentieri grazie a CAI e Comunità Montana

Una convenzione tra le sezioni luinese e varesina del Club e l'ente per cartografia completa e potenziamento segnaletica. Sartorio: "Nuovi ruoli, maggiore efficienza"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Passa dalla firma che ha legittimato la nuova convenzione stretta tra la Comunità Montana del Piambello e le sezioni di Luino e Varese del Club Alpino Italiano, uno dei più limpidi esempi di sinergia sul territorio e per il territorio.

Grazie all’accordo sancito ieri dalle due parti, riunitesi in municipio a Marchirolo, anche le bellezze naturali del Ceresio godranno presto di una nuova mappatura dedicata alla rete sentieristica locale, ridefinita e aggiornata nella sua interezza con l’ulteriore aggiunta di un potenziamento della segnaletica, in termini rigorosamente professionali.

Un’intesa solo in parte inedita, viste le esperienze recenti di collaborazione, ma che mira alla ridistribuzione di competenze e ruoli per una maggiore efficienza, e una volta terminati i lavori – la deadline è fissata ai primi mesi del 2020 –  i siti di interesse paesaggistico, appartenenti a questa ampia fetta di alto Varesotto, godranno di una cartografia completa (ispirata a quanto di buono già prodotto in materia dall’altra Comunità Montana, sul versante del Luinese) e di un approccio diverso, e per certi versi innovativo, all’escursionismo.

Efficienza, come detto, ma anche precisione e affidabilità: sono queste le parole guida all’interno del piano, garantite e rappresentate dai volontari delle due sezioni CAI, “veri punti di riferimento a livello regionale in tema di mappature gps e rilievi tecnici – come sottolineato dal presidente di Comunità Montana del Piambello, Paolo Sartorio – grazie alle competenze acquisite facendo leva esclusivamente sulla passione per il patrimonio naturalistico prealpino”, configurato nei tratti caratteristici di una terra che spesso lascia con il fiato sospeso i visitatori di tutta Europa, ma anche quelli provenienti dagli angoli più disparati del mondo.

E a proposito di turismo, il peso specifico della convenzione è destinato a mutare il rapporto tra queste eccellenze e gli escursionisti stranieri, perché consentirà una diffusione più capillare ed incisiva delle informazioni riguardanti le montagne, il lago e ogni singola area boschiva tracciata e riconosciuta sulla mappa. E’ quanto auspicato in particolare da Vittorio Antonini e da Antonella Ossola, rispettivamente figura responsabile della rete sentieristica per il CAI Varese e presidente della sezione.

Accanto a questi margini di crescita ci sono poi le comunità locali, in un’ottica di valorizzazione culturale finalizzata a favorire una fruizione più intensa di boschi e aree verdi da parte di chi ha la fortuna di vivere a pochi passi dagli stessi, come ha evidenziato Stefano Bozzolo, giovane assessore di Marchirolo con delega ai sentieri, che durante l’incontro ha focalizzato l’attenzione sul ruolo delle amministrazioni rapportato al progetto, e sulla possibilità di ottenere inoltre dei benefici in termini logistici, strategici, di prevenzione e pronto intervento in caso di criticità, con l’intenzione già espressa in modo unanime dai firmatari di coinvolgere attivamente anche le associazioni di casa.

C’è infine un aspetto di natura economica che è fondamentale se si guarda al futuro dell’accordo, che è poi il futuro della rete sentieristica del Piambello, ovvero la certezza – nell’arco dei prossimi mesi – di vedere l’intera struttura riconosciuta in forma ufficiale dal catasto regionale, primo requisito per l’accesso ai bandi dell’ente e dunque a finanziamenti in grado di fare la differenza.

Il binomio “CAI Luino-Varese” si conferma dunque risorsa preziosa, parola di Sergio Peduzzi, presidente della sezione lacustre: “C’è soddisfazione nel vedere che il lavoro iniziato anni fa sulla nostra sponda, coinvolge ora anche questa parte di territorio. I turisti stranieri sono sempre tanti, soprattutto durante la bella stagione, ed è alto il grado di attrazione sia per i tracciati ‘casalinghi’ che per quelli a lunga percorrenza. Stiamo lavorando per offrire loro strumenti più adeguati ed efficaci per godere al meglio dei nostri meravigliosi luoghi“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127