Luino | 25 Novembre 2019

Autolinee Varesine, controlli alle scuole di Luino insieme ai carabinieri

Centinaia di giovani controllati, erogati circa 35 verbali di accertamento. Prosegue la collaborazione tra l'azienda e le forze dell'ordine su tutto il territorio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Prosegue con notevole efficacia la strategica collaborazione tra Autolinee Varesine e le forze dell’ordine, non solo sulle linee urbane della città di Varese, ma anche sulle linee extraurbane che attraversano dunque svariate località del Varesotto.

Nella mattinata di oggi, lunedì 25 novembre, infatti, il personale di verifica dell’azienda ha organizzato un meticoloso controllo per ciascuno dei diciotto autobus in arrivo alle scuole superiori di Luino, tra le 7.30 e le 8 del mattino sui due plessi di via Cervinia e via Menotti.

A fianco dei controllori erano presenti due pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Luino, guidate dal Luogotenente Salvatore Losciuto. Nel corso di quest’operazione congiunta, non è stato registrato nulla di penalmente rilevante, ma la presenza delle Forze dell’Ordine ha fortemente contribuito ad agevolare il lavoro del personale dell’azienda, prevenendo qualsiasi situazione potenzialmente critica che si registra talvolta in questi casi (dalle offese verbali, al rifiuto di esibire i documenti di identità qualora si sia oggetto di una sanzione).

Nel complesso, sono stati erogati circa 35 verbali di accertamento: una cifra certamente non troppo elevata a fronte delle centinaia di passeggeri discesi nei due plessi scolastici luinesi (ai quali del resto fanno riferimento quasi tutti i paesi delle valli limitrofe), a conferma di come la maggior parte dei passeggeri sia comunque in regola.

Le tipologie di sanzioni sono essenzialmente due: anzitutto, quella dall’importo di 10 euro, qualora si sia dimenticato a casa un abbonamento valido per il periodo in questione e lo si porti in visione, entro cinque giorni, presso uno degli uffici aziendali.

Se invece si è sprovvisti del titolo di viaggio oppure se ne ha uno non valido (ad esempio il classico caso del “biglietto non timbrato” e dunque potenzialmente riutilizzabile altre volte), l’importo è di 25 euro se viene saldato in vettura o entro le 24 ore: lo stesso importo, come quello di qualunque altra sanzione amministrativa, cresce col passare dei giorni, sino ad arrivare ad un massimale di 140 euro oltre i due mesi dalla data dell’accertamento. Sanzioni più gravi, con anche l’interessamento del Codice Penale, riguardano eventuali contraffazioni ed alterazioni dei titoli di viaggio.

Le operazioni di controlleria da parte dell’azienda sono sempre più frequenti ed efficaci, anche grazie alla crescente collaborazione con le forze dell’ordine che si rendono sempre estremamente disponibili ad affiancare i verificatori in questi ed altri servizi.

Infatti, in modo del tutto similare a quanto avvenuto quest’oggi a Luino, nelle scorse settimane i locali comandi dell’Arma avevano affiancato i controllori al di fuori degli istituti scolastici di Bisuschio, Tradate e Sesto Calende, sviluppando anche in tal caso una preziosissima sinergia che ha prevenuto qualsiasi spiacevole episodio.

Nel ringraziare i Carabinieri per la tempestività di questi interventi, l’auspicio dell’azienda è quello di proseguire sulla strada di questa collaborazione, aumentando la presenza delle Forze dell’Ordine a bordo degli autobus extraurbani su orari e percorsi sempre diversi, così da ottenere un duplice obiettivo per migliorare concretamente il servizio: il miglioramento della percezione di sicurezza per passeggeri e personale da un lato, l’azzeramento dell’evasione tariffaria dall’altro.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127