Curiglia con Monteviasco | 12 Novembre 2019

Un anno dalla tragedia di Monteviasco, Silvano Dellea nel cuore di tutti

Ieri un momento di preghiera riservato e solenne, come voluto dai familiari. La situazione della funivia, invece, sembra si stia sbloccando, ma rimane l'incertezza

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Un anno oggi. È trascorso un intero anno dalla tragedia che ha sconvolto tutta la comunità del luinese e ha solcato uno spartiacque anche per tutta la popolazione del territorio che conosceva Silvano Dellea, il 60enne che durante un intervento di manutenzione alla funivia tra Ponte di Piero e Monteviasco ha perso la vita tragicamente.

Quelli successivi sono stati giorni difficili, dove è stato complicato per familiari e parenti, amici e conoscenti, farsi una ragione di una scomparsa che, purtroppo, ancora rimane una grande ferita. Silvano, infatti, era molto conosciuto in tutta la valle e, ricoprendo anche il ruolo di agente della Polizia Locale di Maccagno con Pino e Veddasca, è sempre stato apprezzato per quanto di buono fatto durante la sua vita, che lo portava spesso a spendersi per il territorio. Allo stesso modo, infatti, dedicava il suo tempo all’impianto di risalita, del quale era appassionato e per il quale si metteva sempre a disposizione.

Fino a quell’ultimo respiro, poco prima dell’incidente. Oggi Silvano non c’è più e ieri pomeriggio in un cimitero di Curiglia intimo e accarezzato dalle gocce della pioggia, c’è stato un momento di preghiera solenne e riservato, come voluto dalla famiglia, sapientemente accompagnato da don Corrado e don Giorgio, in cui alcuni parenti, amici di una vita ed autorità, gli hanno voluto rendere omaggio ad un anno dalla tragedia.

Nel corso di questi dodici mesi, la figura di Silvano è sempre passata in secondo piano, mentre ad essere sempre al centro dell’attenzione e oggetto di notizie, critiche e polemiche è stata la funivia, che ha smesso di funzionare proprio quel fatidico 12 novembre, giorno in cui si è consumato il dramma.

Durante quest’anno di cose ne sono state dette tante, troppe, a volte senza pensare alla famiglia di Silvano, e tante altre senza il minimo rispetto per i pochi abitanti della splendida località di montagna, che ancor oggi soffrono per il fatto che non vi sia un collegamento rapido e semplice con Ponte di Piero, nonostante il continuo sostegno e supporto, mai mancato, dei carabinieri della Stazione di Dumenza e, all’occorrenza, anche dei volontari del Soccorso Alpino e dei vigili del fuoco.

Quello che manca, oggi, agli abitanti e agli amanti del borgo è Monteviasco, che permetteva a tutti di concedersi un weekend o qualche giorno lontano dal caos delle città. Sono la quotidianità e le abitudini di questo piccolo angolo di paradiso che stanno rischiando di morire, anche se pare che la situazione, in un modo o nell’altro, si stia sbloccando proprio in questi giorni.

Ieri, infatti, vi è stato un sopralluogo a Monteviasco per definire le criticità di soccorso e fare il punto sulla sicurezza, al quale hanno partecipato il sindaco di Curiglia con Monteviasco, Nora Sahnane, quello di Dumenza, Corrado Nazario Moro, e quello di Tronzano Lago Maggiore, Antonio Palmieri, il presidente di Comunità Montana Valli del Verbano, Simone Castoldi, il responsabile AREU, dottor Guido Garzena, il dottor e direttore dell’ATS Insubria, Lucas Maria Gutierrez, insieme ai carabinieri della Compagnia di Luino, ai vigili del fuoco, ai volontari del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardia – CNSAS e al personale del 118, SOS Tre Valli e Croce Rossa di Luino e Valli.

La situazione della funivia, dopo che alcuni possessori di seconde case avevano chiamato “Striscia la Notizia”, che sarebbe dovuta arrivare in paese ieri, ma che probabilmente non effettuerà più il servizio, invece pare si stia lentamente sbloccando, con il Comune che forse potrebbe prendere nuovamente in mano l’appalto affidato alla cooperativa “Montagna Domani” e avviare i lavori di messa in sicurezza che da tempo ha prescritto l’Ustif del Ministero dei Trasporti.

Il passaggio successivo sarà quello di affidare la gestione dell’impianto, ma al momento non trapela alcuna indiscrezione sui tempi e sulle modalità di ripresa del servizio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127