Luino | 31 Ottobre 2019

Nuovi sensori per il traffico tra Luino e Maccagno. Posticipato il cantiere sul ponte della ferrovia

Ieri l'incontro in Prefettura per gestire l'emergenza legata ai cantieri Anas, in arrivo nuovi strumenti. Soddisfatti i sindaci Andrea Pellicini e Fabio Passera

Dopo il caos di venerdì pomeriggio e quello di domenica, con rallentamenti anche di un’ora per percorrere poche centinaia di metri, la situazione sulla Strada statale 394 è ancora in costante monitoraggio, non solo da parte delle amministrazioni comunali e e delle ditte che compiono i lavori, ma anche dalla Prefettura di Varese.

Proprio per questa ragione, il Prefetto di Varese Enrico Ricci ieri ha convocato il Comune di Luino e quello di Maccagno con Pino e Veddasca, rappresentati dai sindaci Andrea Pellicini e Fabio Passera, Anas e le forze dell’ordine, per fare il punto della situazione e cercare di limitare al massimo i flussi imprevedibili di traffico, specialmente nei momenti di maggior affluenza, come nei weekend e nelle occasioni di festività, soprattutto in vista del ponte del Primo Novembre.

Novità assoluta, annunciata al tavolo provinciale, è la posa della nuova strumentazione di Anas e della ditta incaricata a compiere i lavori lungo i quattro viadotti della statale: si tratta di sensori di traffico che saranno posizionati e, in base al numero di macchine presenti da e verso Luino, faranno scattare il verde dell’una o dall’altra parte, permettendo così un maggior deflusso dei veicoli.

Entro metà novembre saranno effettuate delle prove e nel frattempo, per i prossimi weekend (questa settimana oggi, sabato e domenica, la prossima venerdì, sabato e domenica), saranno i movieri a regolare la circolazione stradale, soprattutto nelle ore pomeridiane.

Allo stesso modo, per ovviare ai disagi, dopo le critiche degli scorsi giorni sui social network, il Prefetto di Varese in accordo con Palazzo Serbelloni e con la Polizia Locale di Luino, ha disposto il rinvio all’inizio dei lavori in viale Dante, dove l’arteria sarà chiusa alla circolazione a partire da lunedì 4 novembre per permettere la sistemazione del ponte della ferrovia, con il cantiere affidato ad una ditta incaricata da RFI.

“Oggi (ieri, ndr) è stato un incontro importante, svoltosi in prefettura alla presenza di Anas, dell’impresa esecutrice dei lavori, delle massime forze dell’ordine provinciali e dei comuni di Luino e di Maccagno – ha commentato il sindaco di Luino, Andrea Pellicini -. La ditta si è impegnata a monitorare il traffico sul cantiere anche nei giorni di sabato e domenica, mentre il Comune di Luino cercherà di mettere in campo azioni per rendere più scorrevole il traffico sul lungolago. L’inizio dei lavori al ponte ferroviario, invece, è stato differito a lunedì 4 novembre”.

Il sindaco Fabio Passera, invece, ha voluto commentare anzitutto quanto avvenuto domenica scorsa: “Da Luino uscivano meno macchine di quante ne entravano, così si è fermata la coda all’indietro, fino all’area di cantiere. L’apparecchiatura elettronica che sarà installata a poche centinaia di metri di distanza dal cantiere, avrà come funzione proprio quella di verificare l’avvicinamento del flusso di veicoli proveniente da Luino. Il sensore indicherà la coda ferma e ‘suggerirà’ al semaforo come comportarsi per evitare il sovraccarico che si è invece generato nel weekend”.

“Mi posso dire contento – continua Passera -, se penso al fatto che si è preso coscienza del problema e che tutti, amministratori, operatori Anas e della ditta Civelli, si sono proposti per lavorare pragmaticamente alle soluzioni. Sulla carta il piano mi convince, valuteremo ovviamente in base ai risultati che elaboreremo al più presto grazie alle simulazioni in partenza domani e al weekend lungo in arrivo. La chiusura rinviata della strada sotto al ponte della ferrovia ci consentirà di testare l’apparecchio in modo più graduale”.

“Il ruolo degli automobilisti – conclude il primo cittadino maccagnese – sarà fondamentale tanto quanto quello della tecnologia. Dovremo tutti essere diligenti nel rispettare le indicazioni, in favore proprio del sistema. Ognuno dovrà fare la sua parte. Grazie al Prefetto che ci ha ricevuto in tempi brevissimi, rendendosi ancora una volta subito disponibile, e grazie anche al Comune di Luino per la collaborazione e la sinergia in questi periodo decisamente complicato”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127