Luino | 21 Ottobre 2019

Ospedale di Luino, “Criticità nel reparto di Neuropsichiatria”. Problemi risolti

Ad annunciare le preoccupazioni delle mamme è il Comitato Pro Ospedale di Luino. Il servizio dell'ASST dei Sette Laghi, però, non è mai stato interrotto, solo timori

Siamo felici che i cittadini ci ‘usino’ come il loro megafono, è da sempre il nostro obiettivo, chiediamo quindi chiarezza e la giusta serenità a queste persone che ovviamente lottano per il bene dei loro figli”. Inizia così una breve nota inviata in redazione dai membri del Comitato Pro Ospedale di Luino.

“Siamo stati contattati da mamme preoccupate per i loro figli – spiegano dal Comitato Pro Ospedale di Luino -. Il ‘problema‘, secondo loro dire, riguarda il Reparto di Neuropschiatria dell’Ospedale di Luino, non avendo certezze sulla continuità del servizio offerto ai loro figli”.

La criticità che ci hanno evidenziato, purtroppo, è legata sempre alla mancanza di personale, non certo la competenza o l’empatia verso la loro ‘missione’, bensì il loro numero – continuano i membri del Comitato -. Queste mamme da tempo stanno comunicando il loro disagio ai vari organi competenti e se, nonostante questo, hanno deciso di contattarci chiaramente i loro dubbi non sono stati dissolti”.

“Hanno inviato lettere all’URP di Varese, al primario dottor Giorgio Rossi, al direttore generale dell’ATS Insubria, il dottor Maria Lucas Gutierrez, all’ASST dei Sette Laghi, nella persona del direttore Gianni Bonelli, al Comune di Luino e alla Comunità Montana Valli del Verbano. Tutti sono stati informati e conoscono il loro disagio. ‘Ci sentiamo periferiche’, questa  è una loro frase che ci ha colpito molto. Certo ci rendiamo conto che non aiuta il fatto che il primario di quel reparto sia operativo in quel di Varese e non in loco”, concludono i membri del Comitato, che fanno appello ad enti e istituzioni per dissipare le preoccupazioni di queste mamme.

Dall’ASST dei Sette Laghi, però, evidenziano come il servizio può aver avuto qualche disagio a fine settembre, ma non è mai stato interrotto, visto che le prestazioni ai pazienti sono sempre state effettuate. Si trattava di timori, probabilmente dei genitori, che dall’azienda sanitaria sottolineano non si siano mai concretizzati.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127