Luino | 9 Settembre 2019

Luino, grande successo per “Sport senza Barriere”: oltre 4mila partecipanti

Dal lago all'oratorio San Luigi, partecipazione straordinaria da parte di bambini, ragazzi e sportivi da tutta Italia. Massarenti: "Replicheremo, è una promessa"

Tre giorni di festa, di emozioni, di tornei, esibizioni ed incontri amatoriali volti all’inclusione in un tripudio di condivisione e all’insegna dello sport, che hanno visto Luino assoluta protagonista su tutto il Verbano, grazie alla grande partecipazione non solo di bambini, ma anche di adulti appassionati, che si sono cimentati nelle oltre venti discipline proposte dalle società sportive che hanno partecipato alla manifestazione.

Si è chiusa così nella serata di ieri, domenica 9 settembre, la manifestazione “Sport senza Barriere”, nella quale lo sport è stat una cornice perfetta per abbracciare gli atleti e gli sportivi normodotati a quelli disabili, garantendo da una parte una grande volontà di abbattere qualsiasi tipo di diversità e barriera e dall’altra la sana competizione sportiva.

Tanti gli sport nei quali si sono affrontati, in soli due giorni, gli oltre 4mila partecipanti, stabiliti in base ai braccialetti identificativi consegnati agli iscritti all’ingresso. Sport noti come beach soccer, basket, ginnastica, danza, ping pong e altri meno famosi ma altrettanto divertenti come il badminton, il sitting volley, zumba, taekwondo, arrampicata, tiro con l’arco, arti marziali e tanto altro.

Insieme alle attività sportive, però, si sono affiancate anche numerose esibizioni che hanno coinvolto il pubblico, come quella sui pattini a rotelle di un’atleta non vedente, o quella del karate dei ragazzi down, senza dimenticare lo sport da combattimento, il tennis in carrozzina, il beach volley di professioniste e la pet therapy. A margine, ad accompagnare l’intera kermesse, anche lo street food, diversi laboratori ludici e alcuni concerti con musica dal vivo.

Numerose, inoltre, le persone che hanno festeggiato il nuovo Guinness dei Primati proposto e realizzato da un partner dell’iniziativa, la Croce Rossa di Luino e Valli, che ha registrato il nuovo record di massaggio cardiaco continuativo su manichino, ben tredici ore, superando quello fatto segnare da un Comune in provincia di Cuneo lo scorso giugno.

Gli organizzatori ringraziano tutti coloro che sono intervenuti garantendo il grande successo. “Abbiamo sperimentato – spiega il presidente di Unimpresa, l’organizzatore Marco Massarenti – che tale conquista è frutto di chi, verrebbe da dire quasi banalmente, ha voglia di esserci per divertirsi. Perché questo è il primo antidoto alle barriere, non solo quelle nello sport. Ci sarebbe molto da dire e nelle prossime settimane lo comunicheremo ai luinesi che hanno reso importante questo incontro, lo comunicheremo ai nostri sportivi venuti da diverse parti d’Italia senza lamentare nulla. Fiduciosi anche che il cielo sarebbe stato clemente con tutti noi e così è stato”.

“Quanto fatto – conclude Massarenti – è un progetto pilota, le associazioni ed i partner ma soprattutto gli sportivi plurimedagliati a livello internazionale ci hanno chiesto di replicare, di favorire questo seme, questo progetto. Abbiamo fatto il nodo al fazzoletto… Lo stesso che abbiamo usato per asciugarci le lacrime quando questi nostri amici hanno lasciato Luino. Arrivederci, è una promessa”.

Per consultare le fotografie, cliccare qui.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127