Luino | 28 Agosto 2019

Pista ciclabile tra Luino e Germignaga, “La situazione continua a peggiorare”

Il presidente di Comunità Montana Valli del Verbano, Simone Castoldi: "La settimana prossima iniziano i lavori, predisposti preventivi per le nuove staccionate"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Da mesi le piste ciclopedonali di tutto il territorio dell’alto Varesotto continuano ad essere oggetto di critiche e segnalazioni da parte dei cittadini, soprattutto nel tratto tra il lago Maggiore e la Valcuvia: non solo per le staccionate distrutte a bordo percorso, a causa di perpetrati atti vandalici nel corso di quest’esate, ma anche per una mancanza di manutenzione, tra erba alta e piante ed alberi non potati a dovere.

Oggi, a poco più di un mese e mezzo dal primo grido d’allarme, in questi giorni la situazione tra Luino e Germignaga, nei pressi del ponte pedonale che attraversa il fiume Tresa, è ancora oggetto di lamentele da diversi residenti della zona: erbaccia alta, con punti che arrivano quasi ad un metro di altezza e coprono anche in parte le rastrelliere per le bici, staccionate ancora rotte, alberi caduti dopo il nubifragio dello scorso 12 agosto e un degrado che per la popolazione merita più attenzione da parte delle amministrazioni comunali interessate e dalla Comunità Montana Valli del Verbano.

Proprio i rappresentanti della giunta dell’ente di secondo livello, guidato da poco meno di un mese dal neo presidente Simone Castoldi, nelle scorse settimane hanno effettuato un sopralluogo sulla pista ciclabile, per stabilire l’ordine dei lavori di manutenzione da effettuare sulla pista ciclopedonale tra Luino e la Valcuvia.

“Gli interventi di sistemazione delle ciclabili, che sono una nostra assoluta priorità – spiega il presidente Simone Castoldi, raggiunto telefonicamente -, inizieranno la prossima settimana. Purtroppo i nostri dipendenti e volontari della Protezione civile sono dovuti intervenire per risolvere le criticità e i danni causati dalla violenta tromba d’aria che ha colpito tutta la nostra zona prima di Ferragosto”.

“Conosciamo la situazione dei nostri tracciati ciclopedonali e per noi – continua Castoldi -, prima di pensare ad altri progetti per il futuro, è fondamentale sistemare tutti i tratti che necessitano manutenzione. Inoltre, stiamo predisponendo tutta la documentazione per fare i preventivi utili per la realizzazione delle nuove staccionate che saranno in corten, in modo tale da non avere più problemi. I chilometri di ciclabile sono tanti e stiamo lavorando anche per trovare un modo migliore per effettuare la manutenzione, in sinergia con i Comuni coinvolti e anche la Provincia di Varese”.

I residenti, però, oltre a puntare il dito sul terreno pubblico, vorrebbero che anche le aree private fossero ripulite a dovere, magari con uno stimolo ed un monito delle amministrazioni.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127