Rancio Valcuvia | 4 Agosto 2019

Rancio Valcuvia: getta sacchi e rifiuti ingombranti nel bosco, multa salata per un uomo

Il sindaco Castoldi: "Ringraziamento per l'attività investigativa della Polizia Locale". L'uomo, residente a Induno Olona, sanzionato con una multa di 600 euro

Rifiuti abbandonati a Voldomino, un frigorifero ed una lavatrice a due passi dalla discarica
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Pugno di ferro contro gli incivili che abbandonano i rifiuti in strada da parte del Comune di Rancio Valcuvia e della Polizia Locale Convenzionata di Cocquio, Rancio e Cugliate che negli scorsi giorni hanno multato una persona, rea di aver lasciato nel bosco incontaminato lungo la strada provinciale 11 nel territorio di Rancio, tra Bedero Valcuvia e Brinzio, numerosi sacchi di spazzatura e altri rifiuti ingombranti.

Gli agenti della Polizia Locale, guidati dal comandante Giuseppe Cattoretti, durante un’attività di controllo e di presidio del territorio, infatti, hanno visto un cittadino residente ad Induno Olona lasciare ben quattro sacchi di rifiuti, un divano e alcuni mobiletti, derivanti dallo sgombro di una cantina, in una zona boschiva sulla provinciale, dove negli ultimi mesi continuano questi spiacevoli episodi. Nella fattispecie, all’interno dei sacchetti, c’era di tutto: rifiuti organici, documenti e tanto altro.

Dopo l’identificazione l’uomo, che ha confessato anche di aver fatto più viaggi per liberarsi di questi rifiuti, è stato sanzionato con una multa di 600 euro e si è beccato anche una denuncia penale. Oltre a pagare l’ammenda l’uomo dovrà rimuovere i rifiuti dal bosco entro domani, domenica 4 agosto, e successivamente dovrà provvedere a smaltire i rifiuti secondo le disposizioni in vigore.

Quella della Polizia Locale è un’operazione che si inserisce in una più ampia attività investigativa avviata ormai da tempo, anche grazie alla collaborazione del Comune di Rancio e del sindaco Simone Castoldi. “Un ringraziamento particolare va al comandante Cattoretti e a tutti i suoi uomini – commenta il primo cittadino di Rancio Valcuvia Castoldi, recentemente eletto anche presidente di Comunità Montana Valli del Verbano -. Oltre alla sanzione, dimostriamo la nostra su questa grave piaga sociale, non solo per quanto riguarda il contrasto all’inciviltà, ma anche per la sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente verso tutta la nostra comunità. Per la mia amministrazione questa lotta è una priorità assoluta, con l’obiettivo di garantire un futuro migliore e sviluppare un senso civico maggiore in tutti i cittadini”.

L’attività di contrasto delle forze dell’ordine e delle amministrazioni comunali, si aggiunge al lavoro di pulizia e sensibilizzazione svolto dagli instancabili volontari di “Strade Pulite” che raccolgono i rifiuti in strada e nei boschi per poi affidarli alla ditta incaricata, Econord, che a sua volta li smaltisce negli appositi spazi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127