Castelveccana | 3 Agosto 2019

Emergenza acqua a Castelveccana, ancora disagi: arrivano le autobotti

Dopo diversi giorni di disagi stamane la situazione sembra tornata alla normalità, ma l'allerta resta alta. In vigore ordinanza con alcuni divieti rivolti ai cittadini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo i vari episodi di siccità che hanno causato problemi in diversi paesi dell’Alto Varesotto, in queste settimane, per quanto concerne la fornitura idrica nelle abitazioni, anche a Castelveccana da un paio di giorni si riscontrano diversi problemi, con numerose case rimaste senza acqua per tante ore.

Giovedì le prime segnalazioni della mancanza di flusso regolare di acqua, con i rubinetti aperti che non vedevano fuoriuscire neanche una goccia di acqua. Il Comune ha provato a porre rimedio, cercando di capire quali fossero i problemi e soprattutto provando a trovare soluzioni adatte a garantire il servizio ai cittadini e ai turisti.

Questa mattina, in un primo momento, sembrava che il servizio fosse tornato regolare, ma su Facebook sono diverse le segnalazioni arrivate: disagi si riscontrano, infatti, a San Pietro e ancora nella zona di Nasca. Per sopperire a questi problemi, soprattutto nelle parti più alte del paese, intorno alle 14 sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale con le autobotti che riforniscono il bacino di Pianeggi.

La scorsa notte dalle 22 alle 6 di questa mattina il sindaco Luciano Pezza ha ordinato la chiusura dell’erogazione dell’acqua dal serbatoio “Aliolo Bugetto”, per sopperire all’abbassamento delle falde acquifere con una diminuzione di portata alle fonti. Il problema, però, da quanto si è evinto non è causato da nessuna perdita sulle condutture, piuttosto alle eccessive anomalie nei consumi di acqua che hanno così penalizzato i bacini.

Già dallo scorso anno, però, per ovviare a questi problemi, era stato l’allora sindaco Ruggero Ranzani ad emettere un’ordinanza con l’obiettivo di porre in essere alcuni divieti, come il lavaggio di autovetture su aree private o pubbliche, salvo presso impianti autorizzati, il ricambio di generale dell’acqua negli impianti sportivi e piscine sia pubbliche che private e, infine, l’annaffiatura con impianti fissi di orti, giardini e Parchi (gli orti solo dalle 6 alle 8 di mattina).

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127