EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 1 Agosto 2019

Assemblea dei Soci di Alfa Srl: bilancio di esercizio 2018 approvato quasi all’unanimità

Si è tenuta a Villa Recalcati l’assemblea dove il CdA dell’azienda presieduto da Paolo Mazzucchelli ha presentato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Via libera dall’Assemblea dei Soci di Alfa Srl al Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018, presentato dal CdA presieduto da Paolo Mazzucchelli. Ieri sera a Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese, i sindaci hanno approvato quasi all’unanimità (si sono registrate solo tre astensioni sugli 85 Comuni presenti, dei 123 soci di Alfa Srl) il documento illustrato dall’amministratore delegato Beatrice Bova, ribadendo la loro fiducia nell’operato del management della società provinciale per la gestione del servizio idrico integrato.

Numeri in crescita, nella fotografia fatta al 31 dicembre 2018: 51 milioni di metri cubi di acqua sollevata (quasi il doppio rispetto al 2016), 36 milioni di euro di ricavi (contro i 22 milioni del 2016), 55 Comuni in cui viene gestito il servizio idrico (erano 21 al momento dello “start” della società), con un organico salito a 136 dipendenti (da 98).

Segni di un percorso di rafforzamento di Alfa, che “potrà essere accelerato grazie alla partnership industriale con il Gruppo CAP“, come ha spiegato il presidente Paolo Mazzucchelli, illustrando ai sindaci soci i termini dell’accordo sottoscritto con la società in house a totale partecipazione pubblica che gestisce il servizio idrico integrato nella Città Metropolitana di Milano, finalizzato alla stipula di un contratto di rete tra le due società entro la fine del 2019.

Sarà il cambio di passo che serve ad Alfa per strutturarsi e per dotarsi di procedure, certificazioni, software e best practices indispensabili per crescere ed efficientare la gestione del servizio” assicura Mazzucchelli, che si è impegnato a riportare in Assemblea l’accordo di rete vero e proprio con CAP, una volta completata la fase di “due diligence” prevista dalla lettera d’intenti sottoscritta settimana scorsa. “Non dobbiamo avere paura di confrontarci con un’eccellenza riconosciuta come CAP e di sfruttare la loro expertise per migliorare, fermo restando che la legge che regola i contratti di rete ci dà ampie garanzie in termini di autonomia e indipendenza e di rispetto della territorialità delle singole società”.

L’Assemblea, preso atto che il ritiro delle dimissioni da parte del Presidente Paolo Mazzucchelli riporta il CdA nel pieno delle sue funzioni, ha inoltre stabilito all’unanimità di prorogare al mese di settembre i termini per la surroga dei due consiglieri dimissionari e la conseguente ricomposizione del CdA nel numero di cinque membri, come previsto dallo Statuto. Sono 25 le candidature pervenute in risposta all’avviso di selezione pubblicato nelle scorse settimane dal comitato di indirizzo, vigilanza e controllo (C.i.vi.co.) di Alfa.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127