Leggiuno | 12 Luglio 2019

Taglia gli pneumatici all’auto della Polizia Locale del Medio Verbano, denunciato 50enne

L'uomo, residente in provincia di Varese, è stato deferito in stato di libertà per i reati di danneggiamento aggravato ed interruzione di un pubblico servizio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Domenica 7 luglio un’autovettura della polizia locale del Medio Verbano, utilizzata dagli operatori di polizia impegnati per garantire la sicurezza durante i campionati di canottaggio che si sono tenuti nella stessa giornata nella frazione di Reno del comune di Leggiuno, è stata danneggiata con il taglio degli pneumatici anteriore e posteriore destro.

Il reato si è verificato intorno alle ore 15. Nello specifico, la pattuglia era intervenuta in località Reno di Leggiuno, per ripristinare il traffico veicolare lungo la Via Max Hotz, congestionato dalle soste non autorizzate dei veicoli che impedivano l’accesso all’area lago di eventuali mezzi di soccorso. Pertanto, dopo aver posizionato il veicolo Jeep Renegade in uso al comando di polizia locale, gli agenti stavano effettuando controlli sui veicoli in sosta.

L’attività di polizia si è protratta per circa 45 minuti in tutta l’area del lago. Al rientro gli operatori all’auto di servizi hanno notato gli pneumatici completamente sgonfi costringendo gli operatori ad interrompere l’attività di controllo del territorio ed il conseguente pronto intervento che, soprattutto nelle giornate festive, causa le scarse risorse delle forze dell’ordine, viene coordinato dalla centrale operativa interforze. Il servizio è stato così interrotto per circa 2 ore, il tempo necessario a recuperare il mezzo danneggiato e sostituirlo con altra vettura presso il comando di Cittiglio.

Gli operatori ultimata l’attività, si sono successivamente adoperati per risalire all’autore del reato e grazie all’attività investigativa svolta dagli uomini coordinati dal Commissario capo Manuel Cinquarla e dalle immagini registrate da telecamere fornite dalla Regione Lombardia ed installate su tutti i mezzi di servizio, oltre che alla consultazione delle banche dati delle telecamere a lettura targhe in dotazione al comando ed installate su tutto il territorio di competenza, è stato possibile risalire all’autore del reato che ieri è stato deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati di danneggiamento aggravato ed interruzione di un pubblico servizio.

Il cinquantenne residente nella provincia di Varese, convocato d’urgenza presso il comando di polizia Locale non ha fornito motivazioni plausibili al gesto compiuto confermando però la sua illecita condotta. L’autore del reato, rischia in caso di condanna una pena complessiva fino a quattro anni di reclusione.

Non sono mancati i complimenti agli operatori per l’attività svolta da parte del Sindaco del Comune di Leggiuno Giovanni Parmigiani, molto attento, soprattutto nel periodo estivo, alla sicurezza dei bagnanti che affollano le spiagge comunali di Leggiuno.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127