Luino | 8 Giugno 2019

Con le unghie, con i denti, con il cuore: il Basket Verbano torna in Promozione

Una bolgia il PalaMenotti che ha accompagnato i beniamini di casa per tutto il match, conducendoli ad una vittoria in rimonta che li laurea campioni

E’ finita con un Pala Menotti gremito come non accadeva da tempo, con i ragazzi con indosso la canottiera blu e bianca del Basket Verbano a festeggiare una vittoria attesa da inizio stagione, ma arrivata nel modo più complesso e assurdo, come spesso succede in uno sport privo di una logica universale.

Era iniziata però in modo totalmente diverso: un Verbano spento, timido e prevedibile contro un Antoniano coriaceo, invalicabile nelle sue certezze difensive e sempre temibile con l’inventiva del suo faro Borsani, giocatore che non ha senso trovare a questi livelli e che ha giocato una serie finale da autentico leader. Dopo i primi 10 minuti di gara, i luinesi si trovavano già a inseguire: 6-15 il parziale per gli ospiti, con la bomba di Merlo che segnava il massimo vantaggio e costringeva coach Tina a due timeout in pochi minuti per tentare di scuotere i suoi da un pericoloso stato confusionale.

Il Verbano provava allora a reagire, e con una serie di scelte finalmente intelligenti riusciva a raggiungere il cuore dell’area piccola per caricare di falli i lunghi Bellotti e Bortolozzo, con Viganò che cominciava a rimpolpare il proprio tabellino siglando 9 punti nel solo secondo quarto, con i quali il Verbano riportava la contesa in parità (19-19 al 18’). Un nuovo blackout difensivo consentiva però ai bustocchi di rimettere il naso avanti, strappando un 5-0 doloroso per i bianco blu, costretti ad andare negli spogliatoii a rimuginare sui propri errori (21-26 il parziale a metà partita).

Ma la musica non cambiava nemmeno dopo la sosta: Busto continuava a martellare con Borsani, autore di due canestri tecnicamente notevoli, intervallati da una bomba di Caniato, fondamentale per riprendere la confidenza con la retina amica. Il Verbano proseguiva con il suo piano partita, ma l’eccessiva imprecisione in attacco, frutto della solita circolazione di palla troppo macchinosa, non permetteva di realizzare quel break determinante per ribaltare l’inerzia del match, sempre saldamente nelle mani dell’Antoniano (28-36 al 25’). Verso la fine del terzo parziale però, il passaggio alla zona 2-3 sorprendeva gli ospiti e annebbiava loro le idee: un recupero con contropiede di Diego Negri apriva la strada della rimonta al Verbano, che con due liberi di un eroico Hernandez (in campo per tutti i playoff con una lesione al menisco che lo costringerà all’operazione) tornava addirittura a -3 e metteva pressione ai  bustocchi.

La rimonta del Verbano non si fermava, e anzi proseguiva colpo su colpo: nonostante tante occasioni sprecate, i bianco blu  resistevano in difesa, togliendo a Borsani lo spazio per le proprie iniziative personali e costringendolo a ricorrere all’aiuto dei compagni, incapaci però di colpire con efficacia dalla distanza. Ed è qui che emergevano le differenze fra una squadra capace di resistere a tutte le difficoltà e un insieme di individualità guidate da un’unica luce.

Il Verbano prima trovava con Ferlin la bomba del pareggio, e dopo il nuovo vantaggio ospite metteva addirittura il naso avanti per la prima volta con la bomba di Valentini (45-44 al 36’). La partita diventava una guerra di nervi, e a salire in cattedra non poteva che essere ancora Viganò, che con due canestri consecutivi mandava i padroni di casa addirittura sul +4 (51-47 al 39’). L’Antoniano era ormai sulle gambe, piegato dall’incredulità di trovarsi davvero a inseguire dopo una partita controllata per larga parte. Due liberi di Borsani regalavano agli ospiti un’ultima speranza, ma la classica “Ave Maria” della disperazione finiva sul tabellone, e la festa al Pala Menotti poteva finalmente avere inizio.

Basket Verbano – G.S. Antoniano 51-49 (6-15, 21-26, 37-40)

Basket Verbano: Negri D. 2, Valentini 5, Negri L. 2, Ferlin 6, Caniato 3, Sangiovanni S., Hernandez 8, Manfrè 4, Sangiovanni A. 2, Viganò 19. Allenatore: Gianluca Tina.

G.S. Antoniano: Chiurazzi, Famulari, Cataldo 2, Borsani 21, Bortolozzo 2, Portoni 8, Bellotti 2, Bianco 7, Merlo 7. Allenatore: Colombo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127