Castelveccana | 5 Giugno 2019

Caldè, trovato senza vita il corpo del ragazzo scomparso nelle acque del lago

A lanciare l'allarme, dopo un tuffo, gli amici del giovane che hanno provato a salvarlo. Per il 17enne, trovato a 15 metri di profondità, non c'è stato nulla da fare

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Una tragedia quella avvenuta questa mattina, mercoledì 5 giugno, sulla spiaggia di Caldè, nella zona delle Fornaci di Castelveccana, dove un ragazzino di 17 anni, David Yaka, residente a Gemonio e nato in Togo, è annegato nelle acque del lago Maggiore dopo essersi tuffato.

A lanciare l’allarme un gruppetto di amici con i quali il giovane si trovava per trascorrere una giornata in riva al lago. Gli amici, un piccolo gruppetto di ragazzi, hanno provato a salvarlo, ma il tentativo è andato vano e così è scattata la richiesta di intervento ai soccorritori.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Luino, gli operatori sanitari della Croce Rossa di Luino e Valli e i carabinieri della Compagnia di Luino, mentre sono arrivati i sommozzatori da Milano, che hanno perlustrato per diverse ore i fondali del lago, prima di recuperare il corpo senza vita del giovane a 15 metri di profondità dalla superficie.

Ad intervenire anche l’elisoccorso da Como e quello dei vigili del fuoco, “Drago 82”, che hanno collaborato per trovare il 17enne. Sul posto anche le autorità giudiziarie ed il medico legale, ma la salma è stata affidata al padre del ragazzo, giunto sul posto qualche ora fa. Appurata la tragica disgrazia, infatti, non verrà effettuata l’autopsia sul corpo del giovane.

Caldè, si tuffa nelle acque del lago e scompare: si cerca un ragazzino

Proseguono nelle acque del lago a Caldè le ricerche del ragazzino da parte dei sommozzatori. Qui per leggere gli ultimi aggiornamenti —> http://bit.ly/2WlFRKO

Gepostet von LuinoNotizie am Mittwoch, 5. Juni 2019

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127