Luino | 22 Maggio 2019

Luino, grandissimo successo per il progetto “Sport si può”. I bambini protagonisti

Festa al centro sportivo "Le Betulle" per i giovani coinvolti nel corso di nuoto. Presenti anche i campioni Flavio Bizzarri e Arianna Castiglioni

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dal rischio di vedere interrompersi un progetto, veicolo di grande crescita attraverso lo sport per tanti ragazzi disabili del territorio, ad una nuova ed emozionante festa che sancisce invece il completamento di un nuovo percorso.

E’ stata archiviata così, con un lieto fine e tanti sorrisi, l’edizione 2019 di “Sport si può“, iniziativa che dal 1997 si pone come obiettivo quello di far praticare il nuoto ai bambini con disabilità iscritti alle scuole elementari e medie della nostra provincia. Il progetto a cura della Onlus Polha Varese, nonostante la nobile finalità, ha rischiato in passato di essere interrotto, causa la mancanza di fondi, rischio oggi superato da ulteriori e fondamentali traguardi raggiunti in molti comuni della provincia, tra cui anche Luino.

Ventidue sono infatti i bambini della città lacustre coinvolti nell’edizione di quest’anno, conclusasi alcuni giorni fa presso il centro sportivo “Le Betulle” di via Lugano, guidato dal coordinatore e capo area Giacomo Frisenda, dove ancora una volta i piccoli studenti hanno avuto la possibilità, gratuitamente, di apprendere attraverso il corpo e sviluppare personalità, autonomia e autostima, cimentandosi con il nuoto e relazionandosi con i compagni. Gli alunni che hanno partecipato alle attività sono in totale 250. Il piano sportivo si è svolto in otto piscine e ha interessato venti comuni con quasi sessanta scuole tra elementari e medie, con la supervisione e il coordinamento di trentaquattro istruttori qualificati, tutti appartenenti alla FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico), Nadia Bastasin, Miriam Bianchi, Tania Rovetta e Francesca Campoleoni.

In sedici lezioni abbiamo visto crescere capacità e autostimaracconta Nadia Bastasin, una delle insegnanti luinesi che hanno accompagnato e seguito il gruppo durante il percorso – e migliorare i rapporti di relazione tra i bambini. In occasione dell’ultima lezione abbiamo fatto una meritata festa. Abbiamo giocato tutti insieme in piscina e ci siamo trovati poi al bar per le premiazioni. Ai bambini partecipanti abbiamo consegnato una medaglia ed un attestato. Un momento molto sentito, poiché accresce l’autostima del bambino e dà valore al suo impegno”.

Alla festa finale presso “Le Betulle” hanno partecipato inoltre i genitori dei bambini, una classe intera delle elementari – che ha supportato il proprio compagno portandogli alcuni disegni – il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, il coordinatore del centro sportivo e due campioni della nazionale italiana di nuoto, Arianna Castiglioni e Flavio Bizzarri, che hanno regalato a tutti i bambini una cuffia del team nuoto di Sport Management.

“I ringraziamenti vanno al comune di Luino, che ci aiuta a raggiungere il budget previsto per il progetto e mette a disposizione i pulmini per il trasporto da scuola – sottolinea ancora in conclusione Nadia Bastasin -, ma anche a Sport Management che ci offre lo spazio acqua gratuito. Un grazie va poi alle scuole, che insieme a noi fanno un gran lavoro di organizzazione, al comune di Maccagno con Pino e Veddasca, che ha permesso ad Elena di far parte del progetto, a Fabio, il gestore del bar delle Betulle, che ci offre spazio e ci aiuta insieme a Valeria. Un ulteriore ringraziamento va infine a Daniela Colonna Preti, presidente di Polha, e alle mie meravigliose colleghe“.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127