EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 17 Aprile 2019

Uno stadio in miniatura costruito dagli studenti del CFP di Luino

Sotto la supervisione dei docenti Paolo Besagni e Adriano Riva i giovani hanno realizzato l'infrastruttura all'interno dell'attività scolastica dell'Istituto

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Insieme ai tanti e diversi oggetti e manufatti realizzati dai giovani in questi anni, con l’aiuto dei loro insegnanti, che permettono di continuare senza sosta le attività didattiche tra teoria e pratica all’interno della scuola, da qualche giorno l’atrio di ingresso del Centro di Formazione Professionale di Luino, in viale Rimembranze, si colora con un’altra opera realizzata dai propri studenti e da poco installata: un vero e proprio stadio in miniatura.

Protagonisti della progettazione e della costruzione dello stadio i ragazzi 15enni e 16enni del secondo anno del corso di meccanica, con il coordinamento dei loro insegnanti e responsabili dei laboratori meccanico ed elettrico, Paolo Besagni ed Adriano Riva.

Gli studenti meccanici hanno disegnato ed eseguito tutto il lavoro, realizzando l’opera con la massima precisione, chiedendo il supporto dei “colleghi” elettricisti per installare anche l’impianto di illuminazione. Un mese circa di impegno, per una trentina di ore di laboratorio, ma grande è stata la soddisfazione dopo aver terminato il progetto, trainato sin da subito da un lodevole spirito di condivisione. Diversi, invece, i materiali usati come il legno, l’alluminio, l’acciaio, l’ottone e la carta vetrata, quest’ultima utile sia per le tribune che per il manto erboso, mentre gli stemmi delle squadre di Serie A, a bordo campo, sono stati realizzati con Cad 2D.

“L’idea è nata mentre stavamo effettuando alcune esercitazioni per provare ad usare diversi utensili – racconta il docente Paolo Besagni -. Così, da una forma piatta fresata, mi è venuta in mente di realizzare questo piccolo stadio e l’ho proposto ai ragazzi, che sin da subito sono stati entusiasti. Lo abbiamo inventato così dal nulla, durante l’attività didattica e all’interno del laboratorio abbiamo cominciato a lavorare al progetto. Oltre al disegno tecnico, però, è stato fondamentale anche l’apporto della tecnologia per elaborare vari particolari di assemblaggio. Didatticamente si tratta di un progetto valido: la costruzione di pezzi di precisione e il montaggio sono stati complementari dal punto di vista formativo”

“Come tutti gli altri studenti iscritti continuiamo ad alternare lezioni teoriche a pratiche – spiega il responsabile dell’Istituto Silvano Zauli -, e in questo caso invece di fare un lavoro tradizionale, come creare un bullone, hanno realizzato un oggetto stimolando maggiormente la loro creatività”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127