Germignaga | 27 Febbraio 2019

“L’Uomo della Sindone” a Germignaga: sabato un incontro dedicato al sacro lenzuolo

Alle 20.45, presso il Cinema Italia di via Mameli, il professor Fanti, tra i massimi esperti in materia, esporrà i contenuti dei suoi recenti studi. Ingresso gratuito

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La parrocchia di Germignaga organizza un incontro pubblico, presso il Cinema Teatro Italia di via Mameli 20, dal titolo “L’uomo della Sindone – recentissimi studi e datazione”. Relatore della serata, in programma per sabato 2 marzo alle ore 20.45, il professor Giulio Fanti, docente del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova.

Il professore illustrerà la storia e la controversa questione della datazione della Sindone attraverso un approccio scientifico che va ben oltre le convinzioni personali e religiose, essendo supportato da studi, ricerche, pubblicazioni. Il professor Fanti, che da anni si occupa dello studio della Reliquia, è da considerarsi forse il massimo esperto mondiale in materia, depositario dei frammenti originali prelevati ufficialmente dal Sacro Lenzuolo.

a Germignaga esporrà l’intensa attività di studio e ricerca interdisciplinare condotta attorno alla Sindone, riportando i risultati raggiunti. Recenti e nuove scoperte che appassioneranno il pubblico presente, con una grande opportunità di arricchimento culturale e personale.

Breve biografia del professor Fanti. Giulio Fanti è professore associato di Misure Meccaniche e Termiche dal 1992 e presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova dal 1996. In riferimento alla Sindone, è coordinatore del gruppo Shroud Science e membro del Comitato Scientifico di diversi Convegni; la sua attuale attività di ricerca è mirata alla spiegazione, almeno parziale, del processo di formazione dell’immagine corporea (ancora oggi non riproducibile nella sua interezza), alla ricostruzione 3D della postura dell’Uomo avvolto, alla datazione della Reliquia con metodi alternativi al C14 e alla micro/nano-analisi di fluidi corporei atta a meglio definire l’effetto delle torture subite da quell’Uomo. E’ autore di circa 200 pubblicazioni riprese anche su riviste italiane e internazionali e libri.

L’incontro è ad ingresso gratuito e aperto a tutti (i posti sono limitati). Per ulteriori informazioni contattare il numero 340 714 0245 (don Marco, parroco).

(Foto di copertina dalla pagina Facebook “Laveno Mombello e Dintorni”)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127