Milano | 23 Febbraio 2019

Incidenti stradali, dalla regione nuovi fondi per ridurli

Sono 8 i milioni di euro complessivamente stanziati, da suddividere tra province e comuni. Lunga la lista degli interventi, De Corato: "Sicurezza è una priorità"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Uno stanziamento di 8 milioni di euro per realizzare interventi finalizzati a ridurre l’incidentalità stradale. Lo ha stabilito una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, di concerto con l’assessore agli Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Programmazione negoziata Massimo Sertori.

La delibera prevede criteri e modalità di assegnazione di cofinanziamenti pari al 50%: alle Province, sino a 300.000 euro; ai comuni capoluogo, ai comuni con popolazione residente superiore a 30.000 abitanti e ai raggruppamenti di comuni con popolazione complessiva superiore ai 30.000 abitanti, sino all’importo massimo di 200.000 euro; ai comuni ed alle unioni di comuni sino all’importo massimo di 100.000 euro.

Saranno finanziati i seguenti interventi: realizzazione di opere infrastrutturali, installazione di segnaletica orizzontale, verticale e luminosa, attraversamenti pedonali, piste e percorsi ciclo pedonali; installazione di nuovi impianti semaforici anche pedonali e ciclopedonali, di barriere di sicurezza e di impianti di illuminazione della rete stradale; sistemazione di pertinenze, attrezzature, impianti e servizi per la messa in sicurezza della sede stradale. Gli 8 milioni di euro riguardano il triennio 2019 – 2021 e sono così suddivisi: 2 milioni per il2019, 2,5 per il 2020 e 3,5 per il 2021.

Un aspetto significativo è rappresentato dai costi sociali degli incidenti che quantificano gli oneri economici che gravano
sulla società a seguito delle conseguenze di un incidente stradale con danni alle persone. Importi significativi che, nel
2017, sono stati oltre 17 miliardi di euro per l’intero territorio nazionale (287,8 euro pro capite) di cui quasi 2,9
miliardi di euro (288,5 euro pro capite) solo per la Lombardia con un’incidenza di poco meno del 17% sul totale nazionale.

Nel 2017 in Lombardia (fonte Istat), si sono registrati 32.552 incidenti stradali con lesioni alle persone, che hanno causato 423 morti e 44.996 feriti. Con riferimento al contesto europeo, i tassi di mortalità evidenziano una riduzione più consistente in Lombardia rispetto all’Europa. Il territorio lombardo presenta, infatti, un calo di quasi 15 morti per milione di abitanti tra il 2010 e il 2017 (in Europa sono 13).

“Gli interventi a favore della sicurezza stradale – ha dichiarato l’assessore Riccardo De Corato – sono tra quelli da attuare con priorità. Un provvedimento significativo considerando in particolare il livello di incidentalità degli
ultimi anni. Se a questo aggiungiamo i costi sociali diventa sempre più evidente che Regione Lombardia, con proprie risorse,
va incontro alle esigenze della popolazione e delle amministrazioni locali attraverso bandi per il cofinanziamento
di interventi infrastrutturali che contrastino i fattori di rischio”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127