Alto Varesotto | 1 Febbraio 2019

Neve nell’Alto Varesotto, tanti disagi: a Luino ancora chiuse le scuole

La decisione di chiudere gli istituti superiori luinesi arriva dopo una riunione tra sindaco, dirigenti scolastici e corpo docenti. Prestare massima prudenza alla guida

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Aggiornamento ore 22

Dopo tre ore di disagi è tornata la corrente elettrica in alcune zona di Grantola, Mesenzana, Cunardo e Montegrino Valtravaglia, dove erano stati segnalati servizio. Tempestivo l’intervento degli operatori che hanno riportato la situazione alla normalità. “Un grazie ai tecnici per il lavoro svolto”, commenta il sindaco di Grantola, Adriano Boscardin.

Aggiornamento ore 21

Ci segnalano la mancanza di corrente elettrica in alcune case di Grantola, Mesenzana, Cunardo e Montegrino Valtravaglia. Il sindaco di Grantola, Adriano Boscardin, ha chiamato Enel Guasti per intervenire al più presto, mentre gli operatori della Protezione civile effettuano sopralluoghi per capire le cause.

Ci sono al lavoro due squadre di Enel Guasti, provenienti da Besozzo e Varese, che stanno compiendo delle verifiche sul territorio interessato per risolvere le criticità nel più breve tempo possibile. Gli amministratori locali chiedono la comprensione da parte di tutti i cittadini interessati.

Aggiornamento ore 19

Anche nella giornata di domani le scuole superiori site a Luino saranno chiuse, a causa del perdurare delle precipitazioni nevose che in serata saranno in diminuzione. La decisione, presa in accordo tra sindaco, presidi e corpo docenti, per tutelare gli studenti che arrivano dai comuni limitrofi, è avvenuta nel tardo pomeriggio di oggi.

Ecco l’ordinanza comunale firmata dal vicesindaco Alessandro Casali.

Numerosi, infatti, i problemi alla viabilità su tutto il territorio in queste ore.

Aggiornamento ore 18

Neve: veicoli girati sulla strada tra Ghirla, Grantola e Cunardo —> cliccare qui.

Aggiornamento ore 16

Nonostante l’intensa nevicata, non si segnalano disagi particolari su tutte le strade dell’Alto Varesotto. Allo stesso modo non si registrano interventi da parte dei vigili del fuoco o incidenti. Si invita alla massima prudenza alla guida ma le arterie principali sono percorribili. In azione i mezzi spazzaneve.

L’allerta durerà fino a domani mattina, ma già nel tardo pomeriggio la neve dovrebbe trasformarsi in pioggia. Pochi i centimetri caduti al suolo nel luinese, intorno ai 5, mentre oltre i dodici nella zona di Agra. Ventincique, invece, quelli caduti in Forcora sino ad ora.

Aggiornamento ore 13

Maltempo, l’allerta neve proseguirà fino a domani. Cliccare qui per ulteriori approfondimenti.

Aggiornamento ore 12.30

Autolinee Varsine comunica che sono regolari la N28 (area urbana Luino) e la N02 per Maccagno/Zenna. Sulle altre linee, verranno regolarmente svolte le corse delle 13.20 per Agra (e relativo ritorno), nonché quella delle 13.15 per Nasca (e relativo ritorno). Regolari anche le linee sulla Valcuvia (N15 Luino-Cittiglio) e Valganna/Varese (N10/N11).

Foto di Simone Riva Berni

Aggiornamento ore 11

La situazione sta peggiorando su tutto il territorio dell’Alto Varesotto, la neve cade copiosamente e anche a bassa quota stanno cominciando a depositarsi alcuni centimetri di neve sul suolo. Nonostante questo, però, non si segnalano disagi, con quasi tutte le strade percorribili e i mezzi spalaneve al lavoro per limitare i disagi.

Il vicesindaco di Luino, Alessandro Casali, scrive su Facebook: “Aggiornamento: Strade percorribili su tutto il territorio comunale. In azione mezzi spargisale e spazzaneve soprattutto nella zona alta. Previsto un peggioramento nel primo pomeriggio. Dalla serata di oggi, miglioramento delle condizioni atmosferiche”.

Da segnalare anche l’abbondante nevicata in corso presso il Passo Forcora, con tanti appassionati pronti a infilare sci e a prendere gli slittini nel weekend nel caso venisse aperto l’impianto. Sarebbe la prima volta in questo inverno.

Aggiornamento ore 8.45

Come ampiamente indicato dalle previsioni, con l’allerta regionale arrivata alle 13 di ieri, la neve è cominciata a cadere su tutto il territorio, imbiancando tetti, strade e prati sin dalle prime ore dell’alba, dopo una notte indenne.

I fiocchi hanno iniziato ad attaccar al suolo tra le sei e le sette e già si segnalano alcune criticità lungo le strade secondarie dell’Alto Varesotto, ma al momento non si segnalano interventi da parte del 118 o dei vigili del fuoco.

Dalle prime indicazioni, al risveglio, però, sembra che la situazione sia sotto controllo e che la neve finora non abbia causato grandi problemi, se non un aumento dei tempi di percorrenza, soprattutto nei paesi tra la Veddasca, la Val Dumentina, la Val Marchirolo, la Valganna. I mezzi spalaneve sono al lavoro, e ricordiamo a tutti che si mettono in azione dopo che l’accumulo presente in strada supera i 5 centimetri. Stesso discorso vale per le linee ferroviarie, lungo le quali si riscontrano solo disagi sulla Porto Ceresio-Varese-Milano, ma tutto regolare sulla Luino-Gallarate-Milano.

Sulla rete extraurbana di Autolinee Varesine, le linee N10/N11 non effettueranno le corse delle 9.25 dai capolinea di Varese, Luino e Ponte Tresa: la N11 transita sempre “Via Statale” e non all’interno dei paesi. La linea N01 (Luino-Agra) non effettua la corsa delle 8.25 da Luino e delle 8.55 da Agra. La linea N06 (Bisuschio-Ponte Tresa) non transita dall’interno di Besano, ma anche in questo caso sulla Strada Statale. La linea N12 (Luino-Bosco) non effettua la corsa delle 8.30 da Luino e delle 8.55 da Bosco.

In redazione, invece, sono arrivate già le prime critiche ad amministrazioni comunali per le strade sporche da parte di cittadini che si stanno recando al lavoro. Come ieri, invitiamo alla massima prudenza alla guida, consigliando di prendere i mezzi propri solo in caso di necessità.

Le scuole chiuse

Oltre Luino, sono chiuse le scuole di Maccagno con Pino e Veddasca, Germignaga, Agra, Curiglia con Monteviasco, Dumenza, Tronzano Lago Maggiore e Cremenaga. A queste nel pomeriggio di ieri si sono aggiunte anche le scuole elementari e medie di Castelveccana e le elementari di Porto Valtravaglia, senza dimenticare la Scuola “Educandato Maria SS Bambina” di Roggiano. Resteranno aperte, invece, le strutture scolastiche dell’Istituto Comprensivo di Mesenzana, come Lavena Ponte Tresa, Marchirolo, Cunardo, Cadegliano Viconago, Cugliate Fabiasco e Valganna.

Le previsioni meteo

Si prevedono precipitazioni in estensione a tutta la regione nelle prime sei ore del giorno, nevose a tutte le quote su Alpi e Prealpi, inizialmente anche sull’Appennino Pavese dove la quota neve inizierà a risalire rapidamente al mattino. Sulla pianura attese precipitazioni nevose su Lomellina-Pavese, sotto forma di neve mista a pioggia altrove; al mattino in concomitanza dell’inizio della fase acuta dell’evento (ore 6) è possibile il passaggio a neve su tutta la pianura occidentale, mentre sulla parte centrale è attesa neve alternata a condizioni miste a pioggia.

La fase più acuta dell’evento nevoso in Pianura terminerà nel primo pomeriggioquando partendo dai settori settentrionali e orientali la neve sarà sostituita dalla pioggia; le nevicate resteranno possibili fino alla tarda serata/notte solo su Lomellina-pavese, specie sui settori più occidentali. Da sottolineare la possibilità di eventi di gelicidio sulla fascia collinare dell’Oltrepò Pavese e pianura limitrofa, possibili dalla mattinata fino al tardo pomeriggio. (Foto © Irene Graziano e AU)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127