Milano | 19 Dicembre 2018

Regione Lombardia: arrivano aiuti per ripopolare le acque di pesci autoctoni

Arrivano gli incentivi per acquacoltura e pesca sostenibile: approvato oggi a Milano l’Ordine del giorno del consigliere regionale Emanuele Monti della Lega

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

È stato approvato in Aula l’Ordine del giorno del Consigliere regionale della Lega, Emanuele Monti, che chiede la promozione dell’acquacoltura e la pratica della pesca sostenibile.

“Si tratta di un’azione precisa al fine di tutelare le numerose specie autoctone e peculiari di cui sono dotate le nostre acque che si traduce in pratica con l’erogazione di incentivi regionale per l’acquacoltura finalizzata al ripopolamento e alla tutela delle specie ittiche autoctone di pregio”, spiega il Consigliere che continua: “Quindi chiediamo di prevedere adeguate risorse da destinare alle strutture di riproduzione  e allevamento in attuazione della Legge regionale 5 dicembre 2008”.

“Il patrimonio idrico lombardo dispone infatti di specie ittiche uniche e peculiari come ciprinidi, salmonidi e percidi, che necessitano di interventi prioritari di valorizzazione e tutela” sottolinea Monti.

“La Lombardia è la prima regione italiana esportatrice di pesce con un indotto stimato da uno studio della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi pari a 1,3 miliardi di euro, e le imprese di settore presenti sul territorio regionale sono 1.644 con rilevante concentrazione nelle province di Milano, Brescia, Varese e Bergamo. Regione Lombardia crede fortemente nelle pratiche sostenibili di acquacoltura tanto da aver messo in campo diverse misure di finanziamento per favorirne gli investimenti occorre proseguire su quanto abbiamo fatto finora, in maniera positiva, mantenendo alto il livello di attenzione nei confronti sia degli ambienti acquatici che dei settori produttivi”, conclude il Consigliere della Lega.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127