Lavena Ponte Tresa | 7 Dicembre 2018

Lavena Ponte Tresa, sospesa l’attività di un hotel: lavoratori irregolari

Denunciata una 50enne di origini cinesi, residente nel milanese, per diversi reati. Comminate multe per un totale di 71mila euro

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

L’attività di un hotel con sede a Lavena Ponte Tresa, nei pressi della dogana, è stata sospesa in seguito ad un controllo dei carabinieri effettuato nei giorni scorsi, dal quale sono emerse numerose irregolarità che hanno condotto alla denuncia del gestore, una donna cinese di cinquant’anni residente nel milanese.

Sul posto sono intervenuti i militari del NIL di Varese (Nucleo Ispettorato del Lavoro, ndr) in collaborazione con i colleghi della stazione del paese lacustre. Una volta iniziata la consultazione dei documenti relativi a tutte le persone impiegate presso la struttura, sono comparse le prime anomalie rispetto a quanto previsto dalla legge.

I dipendenti, infatti, sono risultati assunti in modo irregolare, con importanti omissioni in merito alle visite mediche, alla redazione del documento di valutazione dei rischi (DVR), alle informazioni sui dipendenti stessi e alla formazione sui rischi. Esaminando i locali i carabinieri hanno inoltre constatato la mancata messa a norma degli impianti audio visivi per il controllo a distanza dei lavoratori.

Terminato il sopralluogo, sono state comminate sanzioni per un totale di 71mila euro (42mila a livello amministrativo e 29mila in ambito penale). L’attività dell’hotel è stata sospesa a data da destinarsi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127