Luino | 18 Ottobre 2018

Il sentito abbraccio di Luino a Giancarla. “Il suo insegnamento sarà eterno”

Il sindaco: "Se ne va una persona speciale, mancherà alla città intera". Emozionante il canto dell'Ave Maria da parte della nipote Sara

Il sentito abbraccio di Luino a Giancarla.
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Oltre duecento persone hanno partecipato oggi pomeriggio, presso la Chiesa Prepositurale San Pietro e Paolo di Luino, ai funerali di Giancarla Gironzini, un punto di riferimento per tutto il territorio sia in campo sociale che culturale. Una funzione commovente che ha dimostrato quanto la 91enne luinese si sia fatta voler bene e stimare, nel corso di tutta la sua vita, da tantissime persone, non solo colleghi di scuola e studenti, ma anche dagli amici dell’Università Popolare e da tutti quei cittadini che ha aiutato con la sua attività per la Cairtas e per il “Centro Aiuto alla Vita” di Voldomino.

“Stiamo salutando Giancarla oggi, giovedì, giorno in cui si riunisce sempre l’Università Popolare, dove venivano organizzate le attività delle conferenze – racconta don Sergio Zambenetti durante il funerale -. Oggi siamo qui ad ascoltare un’altra lezione, dal vivo, quella che ci ha lasciato lei. Una donna cristiana, impegnata nel sociale, sempre dalla parte dei più deboli, e nella storia culturale di Luino. È una forte lezione di vita, della sua vita, della forza interiore che la spingeva continuamente a non arrendersi mai e ad affrontare sempre qualsiasi bisogno e le situazioni più difficili. Tutto questo è l’amore di Dio, lo possiamo dire, quello che lei ha imparato e che ha saputo trasformare in vita”.

Non si è dedicata solo all’insegnamento a scuola, ha ricordato don Sergio, ma ha proseguito il suo cammino in altri luoghi e situazioni, anche dopo la pensione. “Non potrò mai dimenticare quanto ha fatto per la Caritas, per il Centro di Aiuto alla Vita e per l’Università Popolare – ha continuato il prevosto di Luino -. Ha sempre fatto del bene per gli altri. Mercoledì scorso è venuta a trovarmi per confrontarci su una situazione che le stava a cuore. Siamo stati un’oretta nel mio ufficio, abbiamo parlato di tante cose. Era entusiasta e allo stesso tempo preoccupata, aveva sempre il desiderio di fare le cose per il bene. Non ha smesso fino all’ultimo, ci ha insegnato tante cose belle e buone: ci ha fatto capire cosa vuol dire spendere la propria vita per qualcosa che vale”.

Toccante il ricordo di una signora che ha letto la testimonianza di donna del Bangladesh, arrivata a Luino anni fa e che è stata aiutata a lungo da Giancarla, sia per i problemi di salute del marito, che per far crescere in serenità le proprie figlie. Intensi e sentiti anche gli interventi di un’amica del CAV di Voldomino, che ha ricordato l’amicizia che l’ha legata alla 91enne, e della sorella Graziella che ha ringraziato tutti i presenti per la partecipazione, lasciando poi spazio alle emozioni, ai pensieri e alla nipote Sara che ha voluto omaggiare la zia con un’Ave Maria commovente, che non ha potuto far altro che raccogliere l’applauso di una Chiesa gremita. Una meravigliosa gratitudine in un momento così triste. Una “dedica” che, sicuramente, avrà apprezzato anche zia Giancarla, che ha voluto congedarsi con un umile “Non fiori, ma offerte per la Caritas di Luino”.

“Giancarla era persona davvero speciale per sensibilità culturale e umana – ha ricordato anche il sindaco di Luino, Andrea Pellicini -. Con lei in questi anni ho avuto modo di discorrere di tante cose, dall’attività dell’Università Popolare alle tante persone delle quali si occupava come volontaria della Caritas. Ha rappresentato un modello come cittadina e come docente. Sapeva essere anche spiritosa e amava ridere, a volte per sdrammatizzare le tristezze della vita. Mancherà non solo ai suoi cari, ma alla città intera. Sono certo che sarà sicuramente con noi a Palazzo Verbania, all’avvio della stagione primaverile della sua Università”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127