Varese | 7 Ottobre 2018

Rese pubbliche le motivazioni della nomina a Cavalieri della Repubblica dei luinesi Buchi e Lusa

Il sindaco di Luino Andrea Pellicini ha consegnato ieri, a Villa Recalcati, l'onorificenza. Si è detto grato per quanto i due luinesi hanno fatto in questi anni

Rese pubbliche le motivazioni della nomina a Cavalieri della Repubblica dei luinesi Buchi e Lusa
Tempo medio di lettura: 2 minuti

In una Villa Recalcati gremita di molte autorità civili, militari e religiose da tutta la provincia di Varese, ieri, sabato 6 ottobre, il Prefetto Enrico Ricci ha letto le motivazioni per cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scelto i due cittadini luinesi. come meritevoli ed esempi per tutta la Comunità.

Presenti, oltre ai famigliari degli insigniti, anche le rappresentanze delle associazioni legate ai dodici neo Cavalieri: tra queste la Croce Rossa Italiana, la Società Operaia di Mutuo Soccorso ed il Lions Club. Il sindaco di Luino Andrea Pellicini, visibilmente emozionato, ha consegnato l’onorificenza, grato per quanto i due luinesi hanno fatto in questi anni e per quanto potranno essere ancora determinanti nel futuro della vita civica ed associativa della Città di Luino e di tutto il territorio.

Cavaliere Pierfrancesco Buchi. “Nato e residente a Luino il dott. Buchi è impiegato presso la “Nastro&Nastro S.r.l.” prestigiosa e storica tipografia di quel territorio. Dal 2000 al 2010 è stato Consigliere di maggioranza nel Comune di Luino, rivestendo la carica di Assessore alla Cultura e all’Istruzione che lo ha visto particolarmente impegnato nella ricerca e nello sviluppo di efficaci politiche scolastiche finalizzate al miglioramento e alla crescita culturale della comunità giovanile. Negli stessi anni entra a far parte come volontario della “Croce Rossa Italiana Comitato di Luino” dove si distingue, fin da subito per le grandi doti di disponibilità e competenza che vengono premiate, nel 2006, con la sua elezione a Presidente, incarico che ricopre tuttora. Oltre al suo impegno in Croce Rossa, durante la sua ventennale esperienza nel volontariato, si è particolarmente distinto per aver sviluppato progettualità in diversi campi della vita sociale che spaziano dalla formazione dei cittadini in occasione di emergenze o calamità naturali, alle buone pratiche per la salute, alla solidarietà per gli indigenti fino alla promozione culturale del territorio“.

Cavaliere Giovanni Lusa. “Nato e residente a Luino, pensionato, il Sig. Lusa appena quindicenne si è iscritto alla “Società Operaia di Mutuo Soccorso” di Luino, nella quale ha ricoperto anche il ruolo di Presidente con dedizione e passione, operando in maniera originale e innovativa, adeguando il ruolo e la missione della Società al cambiare dei tempi, valorizzandone la funzione culturale e sociale, collaborando fattivamente con le altre associazioni del territorio. In particolare, il Teatro Sociale – di proprietà della predetta Associazione – è stato messo a disposizione per numerosi eventi culturali (spettacoli teatrali, concerti, ecc.) e per le esigenze del mondo scolastico (saggi, conferenze, ecc.). E’ stato altresì Presidente del Circolo ACLI di Luino supportando in modo particolare i numerosi frontalieri e promuovendo attività culturali e formative sui vari temi del lavoro. Il Sig. Lusa è punto di riferimento per la sua comunità che ne apprezza e ammira la instancabile attività sempre svolta con entusiasmo e spirito di servizio per la promozione culturale e sociale e la difesa dei legittimi interessi dei più deboli“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127