Milano | 11 Settembre 2018

Castelveccana, Santucci dovrà restituire 3,8 milioni di euro ai comuni raggirati

Lo stabilisce una nuova sentenza della Corte dei Conti, in riferimento al caso del noto presidente di Aipa iniziato nel 2014. Pubblicate le motivazioni

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Un nuovo capitolo si aggiunge alla vicenda processuale di Daniele Santucci, l’imprenditore sessantanovenne di Castelveccana, arrestato nel 2014 con l’accusa di peculato, che in qualità di presidente di Aipa (Agenzia italiana per pubbliche amministrazioni) impiegò parte del denaro di centinaia di comuni lombardi per ingenti spese personali.

Come riporta oggi il quotidiano La Prealpina, sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza della Corte dei Conti che stabilisce un aumento nell’importo del danno erariale a carico dell’imprenditore, molto conosciuto nell’Alto Varesotto soprattutto per i suoi importanti contributi alla crescita di progetti di carattere sociale e culturale sul territorio.

L’appello della Procura regionale dell’organo, una volta accolto, ha quindi stabilito che ad oggi la somma complessiva dei tributi regolarmente versati dai cittadini, ma scomparsi dalle casse della concessionaria di Santucci, a capo del servizio di riscossione dell’imposta comunale di pubblicità e dei diritti di affissione, lievita da 1,4 a 3,8 milioni di euro, da restituire in larga parte alle singole amministrazioni truffate e per un totale di quasi 800mila euro all’Erario, ovvero al Ministero dell’Economia e delle Finanze dello stato.

Il denaro, stando alle informazioni contenute nella lunga inchiesta della Procura di Milano, condotta dalla Guardia di Finanza di Lecco, veniva investito illecitamente in spese da capogiro per automobili di lusso, viaggi, ville, investimenti in ranch per cavalli da rodeo dentro e fuori i confini nazionali. Il tutto senza il benché minimo sospetto da parte dei comuni coinvolti, come sottolinea il quotidiano locale, raggirati e “tenuti buoni” mediante il versamento di un canone fisso in grado di garantire un minimo di entrate.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127