EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Maccagno con Pino e Veddasca | 4 Settembre 2018

Ex Canonica di Maccagno superiore, sabato l’inaugurazione del Monumento ai Caduti

Il sindaco Passera: “Un passo importante per me e per il comune che ho l’onore di guidare. Un paese sempre più bello, capace di attrarre nuovi interessi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un angolo di Maccagno per secoli chiuso entro i confini della proprietà privata è pronto a tornare alla sua pubblica funzione.

L’appuntamento è per la mattinata di sabato 8 settembre, giorno in cui saranno inaugurati i lavori che hanno condotto al riposizionamento del Monumento ai Caduti e alla sistemazione dell’area presente attorno all’ex Canonica di piazza Vittorio Veneto.

Con la cerimonia, in programma per le ore 11, si chiude così una vicenda iniziata nel 2014 in seguito all’abbattimento di una porzione dell’edificio che ospitò l’ex Canonica, e dopo il superamento della strozzatura lungo la SS394, messa in carico da Anas al comune, all’interno del progetto di ammodernamento dell’arteria stradale che collega il borgo a Colmegna.

Un intervento autorizzato dalla Sovrintendenza dietro l’impegno a ridisegnare completamente l’accesso pedonale alla chiesa di S. Materno, tramite l’installazione di una scalinata e di un percorso per persone diversamente abili. Processo seguito con rigore fino alla sua completa concretizzazione.

E’ però interessante, date le circostanze, sottolineare alcuni passaggi relativi alla storia della struttura, che il comune cedette a, titolo gratuito, nel 1965 alla parrocchia, per fare fronte alle ingenti spese di gestione. Ricomprandola poi nel 2008 per un importo complessivo di 400mila euro. Cifra molto simile ai 350mila euro circa necessari a coprire i lavori del primo lotto, sommati ai 240mila dei lavori attuali. L’intero comparto è stato progettato dallo Studio Biason di Luino, e realizzato da una sola impresa, la ditta Micheli con sede a Besozzo.

All’interno del percorso pedonale si trovano ora cinque pannelli in bassorilievo che, come anticipato negli scorsi mesi, ricordano diverse vicende risalenti alle due grandi guerre del secolo scorso, curati nel 1976 dal restauratore maccagnese Mario Catenazzi.  Sculture oggi completamente recuperate dal figlio Marco, anch’egli restauratore professionista.

Alla cerimonia di sabato prenderanno parte i comandanti locali delle Forze dell’Ordine, gli Alpini della sezione luinese, alcuni sindaci della zona, una delegazione di rappresentanti della Provincia di Varese, guidata dal vicepresidente Marco Magrini e dal senatore varesino Alessandro Alfieri.

Un passo importante per me e per l’amministrazione che ho l’onore di guidare – ha affermato in relazione all’evento il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera -. Con il recupero dell’area della ex Canonica diamo un nuovo segno importante nell’ottica di voler contribuire a rendere questo paese sempre più bello, e sempre più capace di attirare nuovi interessi“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127