Luino | 9 agosto 2018

Luino, aggredisce e picchia la moglie in casa. Lui arrestato dai finanzieri, lei in Pronto Soccorso

Grida e percosse in un appartamento di piazza Risorgimento. Le Fiamme Gialle, di rientro dal pattugliamento, sono intervenute senza esitazione bloccando l'uomo

Luino, aggredisce e picchia la moglie in casa. Lui arrestato dai finanzieri, lei in Pronto Soccorso
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Serata movimentata quella di ieri in piazza Risorgimento a Luino, dove intorno alle 23.30 i residenti della zona sono stati allertati da numerose urla provenienti da un appartamento sopra la farmacia Clerici.

Fortunatamente, qualche attimo più tardi, stava percorrendo la strada anche una pattuglia della Guardia di Finanza che, in quel momento, stava rientrando in caserma dopo un servizio di pattugliamento sul territorio dell’Alto Varesotto.

I finanzieri, anch’essi allertati dalle urla, non hanno esitato: si sono fermati, sono scesi dall’auto e, dopo aver suonato diversi citofoni, si sono fatti aprire ed hanno raggiunto in fretta il luogo da dove avevano avvertito la provenienza delle grida.

Così sono entrati dentro l‘appartamento e qui hanno trovato in camera da letto un uomo marocchino di 46 anni (con cittadinanza italiana, ndr), che maltrattava e percuoteva la propria moglie di 37 anni, di cittadinanza marocchina, durante una violenta colluttazione nella quale la donna era in evidente sofferenza.

Nonostante l’opposizione dell’uomo che continuava ad aggredire la donna, gli agenti hanno diviso i due e bloccato il marito, in stato di alterazione violenta, per renderlo inoffensivo. Successivamente sono stati prestati i primi soccorsi alla donna, che presentava escoriazioni ed ecchimosi sul viso e sul corpo con tracce di sangue in viso e sui vestiti. Ulteriori tracce ematiche sono state rinvenute in altri locali dell’appartamento.

Allertato e giunto sul posto il servizio di pronto intervento 118 della Croce Rossa di Luino, la malcapitata è stata trasportata presso l’Ospedale di Luino, in codice giallo, per gli ulteriori accertamenti del caso dai quali le è stata diagnosticata, tra l’altro, la frattura scomposta delle ossa nasali connessa a diversi traumi (25 giorni la prognosi, ndr).

In capo al soggetto sottoposto a restrizione della libertà personale, disposta dall’Autorità Giudiziaria, sono emersi vari precedenti penali allineati al comportamento aggressivo. I capi di imputazione del soggetto, attualmente detenuto presso la Casa Circondariale di Varese, vanno dalle “Lesioni” alla “Resistenza a Pubblico Ufficiale”.

L’operazione di servizio dei Finanzieri di Luino si inquadra nella quotidiana attività di controllo del territorio che la Guardia di Finanza pone in essere costantemente, oltre che per i fini istituzionali di polizia economico-finanziaria, per salvaguardare la sicurezza pubblica e la regolare convivenza civile.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127