Porto Ceresio | 8 Agosto 2018

Porto Ceresio, più controlli per la sicurezza e per il rispetto per l’ambiente. “Multati anche svizzeri”

L'annuncio della sindaca di Porto Ceresio non solo contro l'abbandono di deiezioni canine sul lungolago e di rifiuti, ma anche auto in divieto di sosta

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Attraverso Facebook , il popolare social network, la sindaco di Porto Ceresio, Jenny Santi, nella giornata di ieri ha voluto comunicare a tutti i cittadini in che modo la sua amministrazione intende rafforzare i controlli per la sicurezza ed il rispetto dell’ambiente sul nostro territorio.

“Già in queste settimane – spiega la sindaca – si sono susseguite multe per l’abbandono di deiezioni canine sul lungolago, abbandoni di rifiuti e sanzioni per auto la cui sosta non consentiva la pulizia delle strade. Anche alcuni svizzeri sono stati multati. Si inizierà anche con i controlli autovelox: la speranza è che al più presto sia possibile ubicate cartelli con la scritta ‘In questo paese i bambini giocano ancora per strada’”.

A delineare il quadro della situazione sulla sicurezza, pulizia, ordine e rispetto dell’ambiente è sempre Jenny Santi che evidenzia quali sono i problemi che vanificano il comportamento del comune: “Maleducazione, mancato rispetto dei limiti di velocità, mancato rispetto del divieto di sosta nei giorni in cui dovrebbe passare il puliscistrada, chi getta rifiuti e sigarette a terra e nel lago, chi abbandona rifiuti nei boschi, chi butta oggetti nel wc, senza pensare che ciò potrebbe danneggiare le pompe di sollevamento che dovrebbero garantire con le acque scure vadano al depuratore. Un pensiero anche a chi non si cura del taglio del proprio verde che, invadendo la strada, può essere causa di incidenti e a  chi non usa i sacchetti per le deiezioni canine”.

“Sono orgogliosa, però – continua Santi -, di essere la prima cittadina di un paese meraviglioso, dove la stragrande maggioranza dei cittadini è rispettosa degli altri e dell’ambiente, e proprio per questo considero intollerabile, che per colpa di pochi vengano vanificati impegno e costi pubblici”.

“Domenica abbiamo mandato avvisi nelle bollette e nelle Cronache Ceresine – continua la prima cittadina -, diffuso decaloghi per il rispetto dell’ambiente e la corretta differenziazione nel calendario ecologico, inviti al rispetto al codice della strada. Niente, purtroppo bisogna toccare il portafoglio alle persone che non sentono tali doveri come un naturale impegno morale.
L’avevamo scritto nel nostro programma elettorale e ora siamo più che mai determinati a far rispettare le regole e per rendere Porto Ceresio più sicura e ancora più bella”.

La nostra Polizia locale del paese, infatti, può ora contare su un secondo agente, sta ampliando il sistema di videosorveglianza, si è dotata di un autovelox mobile (50 all’ora su tutte le strade e il 30 all’ora nel centro storico ove indicato, ndr), sarà rigorosa per tutti i reati, compresi quelli ambientali, e farà controlli periodici sulle strade del nostro comune.Ringrazio infine i cittadini che con le proprie segnalazioni ci aiutano nel nostro impegno per un territorio migliore, più sicuro, più accogliente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127