Brissago Valtravaglia | 20 Luglio 2018

Brissago Valtravaglia, “Nel luinese allarme caprioli. Combattono tra loro per gli accoppiamenti”

Un fenomeno inaspettato, come racconta il gestore del Rifugio "animali felici", Giancarlo Galli, sulle pagine di Prealpina. "Decine di esemplari feriti"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ allarme caprioli nel territorio luinese. A lanciarlo è il “Rifugio Animali Felici ” di Brissago Valtravaglia, con lo staff del centro impegnato, da dieci giorni a questa parte, in una attività di salvataggio e cura che presenta caratteristiche preoccupanti.

Se da una parte è consuetudine per gli operatori della struttura portare in salvo gli ungulati feriti a bordo strada, spesso per l’impatto con i veicoli che attraversano la provinciale e gli altri tragitti a ridosso del bosco, dall’altra sta emergendo con forza un fattore inaspettato, fonte di una vera e propria emergenza che in queste ore è al centro di ulteriori approfondimenti.

A fare luce sulla situazione, attraverso le pagine de “La Prealpina“, è il responsabile del rifugio, Giancarlo Galli: “Si tratta di un fenomeno strano che abbiamo subito voluto condividere con persone esperte, per poi scoprire che non siamo gli unici ad essere stati chiamati per recuperare questi animali. In sostanza – spiega Galli tramite -, vi sono molti, moltissimi caprioli maschi che combattono tra loro come mai era accaduto prima, e lo fanno in questo specifico momento dell’anno, nella fase del calore delle femmine”.

La circostanza alla base della contesa, tra caprioli e cervi particolarmente agitati, sarebbe riconducibile ad un’alterazione interna alla catena animale, causa di un’improvvisa mancanza di femmine e delle zuffe per aggiudicarsi gli accoppiamenti. Sono circa una decina, si apprende dalle parole del gestore, gli animali ricoverati in questi giorni presso il rifugio, talvolta con ferite gravi che rendono mortali le battaglie condotte tra gli alberi.

Sviando le polemiche sulle responsabilità, e quindi tenendo a freno l’istinto, legato ai valori che muovono la causa animalista, Galli coglie inoltre l’occasione per commentare i recenti sconvolgimenti negli equilibri interni alla Comunità Montana Valli del Verbano. “Ho letto dei problemi politici dell’ente – continua Galli – che hanno portato alla caduta degli amministratori che c’erano fino a pochi giorni fa, e con i quali avevamo instaurato un dialogo per la costituzione del Centro di recupero per animali selvatici (Cras). Quanto fatto fino ad ora andrà avanti o bisognerà ripetere l’iter istituzionale?”

Assolutamente rilevanti, per il supporto delle amministrazioni alla missione del centro, le risposte attese da questo ultimo quesito. Portare a compimenti il confronto, avviato prima delle dimissioni del presidente Piccolo, potrebbe infatti rappresentare una valida soluzione anche davanti a simili ed imprevedibili casi.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Brissago Valtravaglia, “Nel luinese allarme caprioli. Combattono tra loro per gli accoppiamenti””

  1. Paolo A. Pavan ha detto:

    Cosa mi tocca sentire! Adesso trasferiamo l’ondata di buonismo anche sugli animali selvatici. Ma cosa credete che sia la vita in natura? E’ una continua lotta, senza diritti, senza assicurazioni, senza sindacati. Le battaglie tra animali nei periodi dell’accoppiamento sono la norma. Anche con esiti brutali e talvolta mortali. Smettiamola di dire scemenze e lasciamo che gli animali, almeno su certi argomenti, se la sbrighino da soli, come hanno sempre fatto.

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127