Milano | 16 luglio 2018

Da Regione due milioni di euro per nidi gratis e Bonus Famiglia. “I lombardi tornino a fare figli”

Monti: "Le Istituzioni devono sostenere la natalità. Noi mettiamo in campo misure reali per aiutare gli italiani a vivere l’arrivo di un bambino in modo sereno"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo aver stanziato 500 mila euro per migliorare la strumentazione della Protezione Civile regionale, questa mattina la Giunta ha approvato anche gli stanziamenti su Bonus Famiglia e Nidi Gratis. Nel merito è intervenuto il Presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali del Pirellone, Emanuele Monti.

“Questa delibera stanzia le risorse per finanziare due importanti misure che dimostrano l’attenzione di Regione Lombardia per il sociale, con un occhio di riguardo alle tematiche che ruotano attorno al mondo della famiglia – ha spiegato Monti -. In totale sono stati messi a disposizione 2 milioni di euro per soddisfare tutte le richieste del Bonus Famiglia, che aiuta le donne in gravidanza in difficoltà economiche, e per continuare a finanziare la misura Nidi gratis, una delle politiche regionali di maggior successo. Il messaggio è che la Regione intende sostenere la natalità con ogni mezzo”.

“Purtroppo, per una serie di ragioni concatenate, non da ultima la crisi economica – ha proseguito il Presidente -, ci siamo ritrovati nella situazioni in un cui gli italiani si fanno sempre meno figli e questo rappresenta un fattore che nei prossimi anni potrebbe trasformarsi in un grave problema, sotto ogni punto di vista, dalla sostenibilità del sistema sanitario alla situazione pensionistica. Consapevoli di questa realtà il nostro obiettivo è quello di invertire la tendenza, aiutando concretamente la famiglia e le mamme”.

“Mettere al mondo bambini non deve diventare un problema e le Istituzioni hanno il dovere di sostenere la natalità – ha proseguito -, anche per rispondere a coloro che pensano di risolvere la crisi demografica con soluzioni assolutamente inaccettabili, come l’uso dell’immigrazione sregolata per ringiovanire la popolazione o per aumentare le nascite. La Lombardia, invece, preferisce affrontare in modo serio la questione, mettendo in campo misure reali, per aiutare gli italiani e per garantire alle famiglie di vivere l’arrivo di un bambino in modo sereno”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127