Canton Ticino | 11 luglio 2018

Non ce l’ha fatta il ragazzino di 11 anni caduto dalle rocce

Il giovane, che è caduto da un altezza di 6 metri andando a sbattere contro delle rocce mentre si tuffava nel fiume, era stato trasferito all'ospedale di Basilea

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Una disavventura finita in tragedia è quella di giovedì pomeriggio, quando un ragazzino di 11 anni volva tuffarsi dentro in pozzo ad Osogna, in Canton Ticino (a 40 chilometri circa dal valico di confine di Zenna, ndr). L’11enne, infatti, è deceduto oggi, mercoledì 11 luglio, a causa delle gravi ferite riportate.

Il giovanee, svizzero domiciliato nel Locarnese, si era arrampicato sulle rocce con l’intenzione di poi tuffarsi nel pozzo sottostante, ma è caduto accidentalmente da un altezza di 6 metri, prima andando a colpire le rocce della parete e poi finendo in acqua.

Il giovane è stato subito soccorso dai presenti che l’hanno portato a riva. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, i soccorritori di Tre Valli Soccorso e della Rega che, dopo aver prestato le prime cure al ragazzo, lo hanno trasportato in ambulanza all’ospedale.

L’11enne, che aveva riportato gravi ferite, non ce l’ha fatta.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127