Canton Ticino | 17 Maggio 2018

Scoperto allevamento abusivo di cani, denunciata 26enne italiana

Ritrovati in un'abitazione del Ticino sedici cuccioli e sei esemplari adulti di dogo argentino, di un adulto di razza bullterrier e di un chihuahua

Tempo medio di lettura: 1 minuto

A seguito di una segnalazione giunta dal canton Zurigo su un possibile allevamento abusivo di cani in un’abitazione del Mendrisiotto, è stata identificata e denunciata una 26enne cittadina italiana.

Le verifiche effettuate nelle scorse settimane e le perquisizioni operate in collaborazione con l’Ufficio del Veterinario cantonale hanno successivamente portato al ritrovamento di 16 cuccioli e di 6 esemplari adulti di dogo argentino, di un adulto di razza bullterrier e di un chihuahua.

La donna, che ha dichiarato di aver trasferito gli animali dall’Italia alla Svizzera a titolo provvisorio, ma che nel frattempo avrebbe anche portato a termine sul territorio cinque vendite di cuccioli di dogo argentino, è stata denunciata per i reati di infrazione all’ordinanza federale sulle epizoozie (OFE), all’ordinanza sulla protezione degli animali, all’ordinanza concernente l’importazione di animali da compagnia, all’ordinanza del DFE sul controllo dell’importazione e del transito di animali e prodotti animali (OCOITE), alla Legge e al regolamento sui cani (LCani-RCani).

A comunicarlo il Ministero pubblico e la Polizia cantonale.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127