Luino | 11 Aprile 2018

Luino, grande successo per “La fatica di essere donna”. Grazie ai Lions l’archivio Sereni sarà digitalizzato

Tra gli applausi di un Sociale gremito, il presidente Frigerio svela il progetto alla base dell'evento: completare la digitalizzazione del patrimonio lasciato dal poeta

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Solo applausi per la serata di divertimento andata in scena ieri al Teatro Sociale di Luino, occupato fino all’ultimo posto, come anticipato nelle scorse ore, per assistere allo spettacolo “La fatica di essere donna“, firmato dalla regista Rosella Orsenigo in collaborazione con tre compagnie locali di attori: I Ragazzi di Anna, la Compagnia Dialettale Cazzaghese e i Ragazzi dell’Oratorio.

Un evento speciale che attraverso la scenografia e i dialoghi, forte e colorita l’impronta del dialetto, ha portato gli spettatori indietro nel tempo fino alla Luino di inizio Novecento, sulle tracce di una vicenda giudiziaria riguadante Luino, ricostruita meticolosamente attraverso gli atti processuali, per stabilire una connessione con una tematica ancora forte e attuale, la violenza di genere.

Iniziativa fortemente voluta dal Lions Club che, attraverso il suo presidente Alberto Frigerio, ha comunicato al pubblico il nuovo e ambizioso progetto dell’associazione, pronto a partire anche grazie al contributo di tutti i cittadini presenti in sala.

E’ sempre un piacere collaborare con la comunità per scopi benefici – ha esordito Frigerio -, ed è ancora più soddisfacente farlo qui, all’interno del nostro teatro. Un luogo che appartiene a tutti noi, un punto di ritrovo dal quale è transitata più volte la storia della città“. Ed è proprio sul patrimonio collettivo che si concentra il nuovo sforzo dell’associazione, condiviso da tutti i membri presenti tra cui Patrizia Ghiringhelli, in veste di cerimoniere, il governatore distrettuale Franco Guidetti, Elena Marella Paolucci, gli amici Lions di Gavirate, Porto Ceresio e della sezione Insubria, il gruppo delle signore e delle socie coordinato da Silvana Pesenti.

Un impegno economico rilevante, impreziosito dal sostegno morale dei luinesi, finalizzato al completamento del processo di digitalizzazione dell’archivio Vittorio Sereni. Un’operazione necessaria per garantire la conservazione dei documenti, in parte messi a rischio dal consumo portato dagli anni. “Dal 1993 valorizziamo Sereni – ha sottolineato il presidente -, a partire dalla pubblicazione di 40mila volumi sotto forma di antologia, distribuiti in tutte le scuole superiori della provincia e del Ticino. Il lavoro di ricerca e acquisizione delle opere ci ha poi consentito di donare l’intera biblioteca al Comune, di proteggere e mantenere viva una ricchezza che ancora oggi è oggetto di studi in tutta Italia così come all’estero“.

Da questo ultimo particolare si estende un secondo importante obiettivo individuato dai Lions: attribuire nuova forza alla valorizzazione culturale del territorio. Pensare Luino come polo di attrazione in campo letterario, facilitando l’accesso completo alla opere del poeta, “fornendo a chi viene da fuori un’immagine dettagliata che non si esaurisca con Piero Chiara, ma che continui grazie a tutto ciò che di bello possediamo“.

Visione condivisa anche dal sindaco Andrea Pellicini, accompagnato dal vice Alessandro Casali, dagli assessori Caterina Franzetti, Alessandra Miglio, Piermarcello Castelli e Dario Sgarbi, e dai consiglieri Simona Rochi, Enrica Nogara, Giuseppe Taldone e Giovanni Petrotta: “Quando c’è impegno e passione le serate hanno successo. Sono tanti i temi cari alla città ripresi dall’opera a cui abbiamo assistito, penso ad esempio alla rivolta del pane ma anche all’immagine istituzionale della Pretura, una storia ancora oggi aperta. Per quanto riguarda Sereni, ritengo importantissima l’iniziativa di raccolta fondi promossa dai Lions, ricordando che, tra qualche mese, inaugureremo insieme Palazzo Verbania che diventerà la nuova casa dell’archivio“.

Siamo al fianco degli amministratori per unire le forze e raggiungere questo scopo – ha concluso Alberto Frgierio -, perché Luino e i luinesi se lo meritano”. Sarà una festa per tutti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127