Tradate | 10 Aprile 2018

Facciamo l’upgrade di Industria 4.0: prossima fermata, il dialogo tra macchine

Un appuntamento rivolto alle imprese per creare una rete intelligente che possa dialogare e permettere alle aziende di offrire nuovi servizi ai clienti

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Tanto s’è detto e scritto in questi anni di Industria 4.0, ma quanto le imprese sono riuscite davvero a diventare 4.0? Quali delle potenzialità offerte dalla quarta fulminea rivoluzione industriale sono entrate nei processi produttivi? E fino a che punto l’alta tecnologia delle apparecchiature utilizzate, è stata messa effettivamente a sistema?

Alle domande proverà a rispondere il seminario tecnico ad alto impatto pratico “Connettere la fabbrica: le applicazioni di industria 4.0”, in programma giovedì 12 aprile al Faberlab di Tradate, il secondo promosso proprio dall’hub digitale di Confartigianato Imprese Varese nell’arco di pochi mesi.

Si partirà da due parole chiave: connessione e integrazione. L’interconnessione tra le differenti componenti produttive e un processo orientato all’innovazione di prodotto e di processo sono le chiavi per aprire le porte alla piena potenzialità di Industria 4.0 anche all’interno di piccole e medie imprese. Oltre che gli strumenti alla base della nuova “rete intelligente”, in grado di aumentare competitività e performance delle aziende attraverso il monitoraggio dei dati e la capacità di far dialogare le apparecchiature, interne ed esterne.

Un modo nuovo di approcciare Industria 4.0 e l’attività stessa dell’impresa – ha spiegato Angelo Bongio, servizio Innovazione/AreaBusiness di Confartigianato Imprese Varese –, con l’obiettivo di migliorare il rapporto e il servizio a favore del cliente, fidelizzandolo anche attraverso un’attività di manutenzione predittiva”. Un viaggio nel futuro? “Qui parliamo di presente, anche se con lo sguardo rivolto al futuro”.

Il seminario è rivolto a quanti intendano approcciare Industria 4.0, alle imprese in procinto di acquistare nuovi macchinari e a quelle pronte a effettuare una sorta di upgrade del proprio grado di digitalizzazione per non rischiare l’espulsione dal mercato. Valore aggiunto sarà la collaborazione con Techdata, uno dei più grandi distributori di tecnologia al mondo, in centosettesima posizione nella Fortune 500 e, per l’ottavo anno consecutivo, tra le Fortune 500 “World’s Most Admired Companies”.

Accanto alle soluzioni di Techdata – rappresentate da Giovanni Besozzi –, nel corso del seminario verrà presentato un caso di digital transformation, quello di Rold. Seguirà un focus sull’evoluzione machine to machine (comunicazione da remoto tra macchinari, dispositivi e sensori di un sistema chiuso finalizzata a garantire servizio di manutenzione meno costoso e più strutturato e, al contempo, ad efficientare la produzione riducendo tempi e spese). Infine, Jaume Rey (Ceo di Nexiona) affronterà il tema dell’analisi del ciclo di produzione che previene guasti, riduce gli sprechi e aumenta la produttività aziendale, mentre “La tecnologia plug&play XPango per un iperammortamento facile” sarà oggetto dell’intervento di Pier Luigi Zenevre (Alleantia Srl).

Le iscrizioni al seminario, che ad oggi ha già raccolto un numero molto elevato di adesioni, sono ancora aperte ma rimangono pochi posti disponibili.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127