EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Gerenzano | 30 Marzo 2018

A Gerenzano il Basket Verbano zoppica ma sorride nel finale

Viganò, Hernandez e Valentini i top scorer tra le fila luinesi. Ora si guarderà ai prossimi impegni sperando di recuperare qualche pezzo importante

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(Omar Valentini) Si  sblocca il Verbano in vista del rush finale per evitare i playout del campionato di Promozione: nel recupero della settima giornata del girone di ritorno disputato ieri a Gerenzano (partita in origine rinviata causa neve qualche settimana fa), i luinesi hanno conquistato i due punti sudando le canoniche “sette camicie” contro una squadra che non ha ancora raccolto una vittoria in tutto il torneo. Insomma, una prestazione non esaltante che però permette ai bianco blu di tornare a sorridere e soprattutto di impattare con Caronno a quota 20 in classifica.

Il Verbano si presenta più che rimaneggiato alla palla a due: sette i giocatori a referto, con Pigato febbricitante e Caniato e Viganò acciaccati. Coach Tina schiera la zona dal primo minuto, ma Gerenzano fa girare bene la palla e trova la mano calda di Gelati, che colpisce con frequenza dalla distanza e segna 15 punti nel solo primo tempo, facendo saltare spesso le rotazioni difensive ospiti. Il Verbano non riesce infatti ad imprimere il giusto ritmo alla gara, e l’unico tentativo di fuga si registra sul 17-21 del 14’; i padroni di casa giocano con più grinta e sfruttano la maggior presenza a rimbalzo per restare sempre a contatto. Il Verbano trova ritmo da lontano, prima con Manfrè e poi due volte con Valentini, ma nel finale del primo tempo Gerenzano trova un canestro impossibile dalla propria area e va al riposo addirittura in vantaggio di due lunghezze (34-32 al 20’).

Il terzo quarto sembra una sorta di incubo a occhi aperti: i luinesi restano con la mente negli spogliatoi, e Gerenzano trova con tenacia tanti punti dai propri lunghi, arrivando addirittura ad un vantaggio in doppia cifra (46-36 al 26’). E’ un grande Viganò, ancora una volta migliore in campo, a dare la sferzata decisiva alla gara: il suo rientro sul parquet porta la giusta dose di energia in difesa e di punti in attacco, e in un amen il Verbano confeziona un contro parziale di 0-9 con cui ricuce il gap prima dell’ultima pausa. Negli ultimi dieci minuti i luinesi impattano sul 54-54 con un’altra bomba di Valentini, e passano a condurre grazie ai punti di Manfrè e del solito Viganò. Ai ragazzi di coach Tina tocca comunque soffrire fino alla fine: due difese non impeccabili permettono a Gerenzano di rifarsi sotto e trovare la nuova parità a 30 secondi dalla fine (62-62). Tocca ancora a Viganò subire fallo e siglare dalla lunetta il libero che consegna i due punti al Verbano.

Ora qualche giorno di riposo per le vacanze di Pasqua, e poi da settimana prossima si tornerà a pensare al campionato, sperando di poter recuperare qualche pezzo importante in vista della delicata trasferta di Cardano.

Gerenzano – Basket Verbano 62-63 (14-15, 34-32, 48-47).

Gerenzano: Toniolo 5, Galli 5, Ciuffarella 2, Gelati 18, Malasso 8, Vailati, Priora 2, Gariboldi, Sozzi 8, Mauri 11. Allenatore: Alessandro Zoni.

Basket Verbano:  Valentini 11, Caniato 8, Hernandez 11, Pigato 4, Manfrè 7, Sangiovanni 6, Viganò 16. Allenatore: Gianluca Tina.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127