Lombardia | 5 Marzo 2018

Regione Lombardia, Fontana conquista il Pirellone. Si attendono i nomi dei consiglieri eletti

In corso lo spoglio delle schede elettorali che decreteranno il nuovo consiglio regionale lombardo. Le prime proiezioni vedono il centrodestra in netto vantaggio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo i risultati dei voti per la Camera dei Deputati e per Senato della Repubblica, in Lombardia alle 14 è iniziato lo spoglio delle schede regionali, che hanno decretato come nuovo Governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Il divario tra il centrodestra e il centrosinistra, stando a quanto si apprende dal sito del Ministero dell’Interno, con lo spoglio ancora in corso, vede Attilio Fontana, candidato del centrodestra, al 53,44%, mentre il principale avversario, Giorgio Gori, candidato del centrosinistra, è fermo al 26,67%. Più indietro ancora il Movimento 5 Stelle che con Dario Violi è fermo al 16,27%, mentre Onorio Rosati di Liberi e Uguali finora ha fatto registrare il 1,73%.

Sarà ancora lunga l’attesa per avere i dati definitivi ufficiali, ma il vantaggio del candidato leghista del centrodestra è talmente tanto ampio che la vittoria è cosa certa. Qui la conferenza stampa che oggi Attilio Fontana ha tenuto nel pomeriggio da via Bellerio, sede della Lega a Milano.

Conferenza stampa del nuovo governatore della Lombardia, Attilio Fontana

++ SEGUI LIVE DA MILANO ++Conferenza stampa di Attilio Fontana.

Pubblicato da Fontana Presidente su lunedì 5 marzo 2018

Quando ancora sono poche le sezioni scrutinate, Attilio Fontana sta seguendo lo spoglio in via Bellerio con Matteo Salvini, mentre Giorgio Gori ieri e questa mattina è rimasto nella sua Bergamo, spostandosi nella sede del comitato elettorale in corso Buenos Aires a Milano nel pomeriggio di oggi. Oltre a Fontana, Gori e Violi, erano candidati anche Onorio Rosati di Leu, Paolo Arrighini del Grande Nord, Massimo Gatti di Sinistra per la Lombardia e Angela De Rosa di CasaPound.

L’affluenza definitiva alle regionali nei comuni dell’Alto Varesotto. Agra 64,28%, Azzio 70,25%, Bedero Valcuvia 70,05%, Besano 67,25%, Besozzo 70,08%, Brenta 64,92%, Brezzo di Bedero 65,89%, Brinzio 73,77%, Brissago Valtravaglia 68,04%, Brusimpiano 56,41%, Cadegliano Viconago 49,43%, Caravate 65,53%, Casalzuigno 64,10%,  Cassano Valcuvia 67,63%, Castello Cabiaglio 62,59%, Castelveccana 66,26%, Cittiglio 62,39%, Cremenaga 52,51%, Cuasso al Monte 65,89%, Cugliate Fabiasco 61,55%, Cunardo -%, Curiglia con Monteviasco 43,72%, Cuveglio -%%, Cuvio 62,16%, Dumenza 60,13%, Duno 77,47%, Ferrera di Varese 67,00%, Gemonio 67,81%, Germignaga 63,51% Grantola 66,69%, Lavena Ponte Tresa 54,95%, Laveno Mombello 68,39%, Leggiuno 72,73%, Luino 59,83%, Maccagno con Pino e Veddasca 54,83%, Marchirolo 60,96%, Marzio 64,35%, Masciago Primo 71,19%, Mesenzana 62,70%, Montegrino Valtravaglia 65,96%, Monvalle 76,06%, Orino 63,77%, Porto Ceresio 60,77%, Porto Valtravaglia 64,03%, Rancio Valcuvia 67,42%, Sangiano 60,46%, Tronzano Lago Maggiore 47,81%, Valganna 65,22%, Varese 68,79%. L’affluenza in provincia di Varese è del 70,50%.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127