EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Valganna | 18 Febbraio 2018

Incontro sui frontalieri a Valganna, una serata oltre la campagna elettorale

Presenti candidati del Movimento 5 Stelle, del centrodestra e del centrosinistra. Numerose le testimonianza da parte dei presenti, sottolineando preoccupazioni

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Trenta persone circa hanno presenziato venerdì sera a Ganna all’incontro su temi legati ai frontalieri organizzato dell’Associazione Frontalieri Ticino. Tra gli invitati esponenti della Lega, del Movimento 5 Stelle e del Pd, tutti candidati al parlamento. Tra i relatori anche Jenny Santi, candidata come consigliere regionale nella lista “Fontana Presidente” e attuale sindaco di Porto Ceresio, da sempre in campo a favore dei cittadini che che lavorano in Svizzera.

Tutti hanno condiviso la preoccupazione circa la possibile entrata in vigore di un nuovo accordo, che vedrebbe un’imposizione fiscale molto più accentuata per gli italiani che lavorano in Svizzera rispetto a quella odierna. Diverse anche le testimonianze dei presenti che hanno sottolineato come oggi gli stipendi siano più bassi di un tempo e come, a fronte di stipendi più alti rispetto a quelli italiani, non vi siano però le stesse garanzie sociali di chi lavora in Italia.

Il sindaco di Porto Ceresio ha auspicato che rimanga in vigore l’attuale accordo internazionale e venga stralciata la bozza di revisione dello stesso. “Il rischio è duplice – ha spiegato Santi – da una parte la nuova imposizione fiscale causerebbe un impoverimento della popolazione residente nelle aree di confine che ad oggi non trovano alternative lavorative nel proprio territorio, dall’altra il nuovo accordo non garantirebbe la certezza dei ristorni da parte di Berna verso i comuni di confine che oggi rappresenta un’entrata fondamentale. È importante che il ristorno rimanga oggetto dell’accordo internazionale e non facoltà di Roma, che potrebbe poi decidere discrezionalmente a seconda del Governo presente se trasferirlo o meno ai comuni di frontiera”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127