Cunardo | 13 gennaio 2018

Cunardo piange Isola, “Apparteneva alla generazione di persone a cui dobbiamo tutto”

Il ricordo del sindaco Angelo Morisi e della sua vice Pinuccia Mandelli. Una tragedia che ha sconvolto tutti in paese. Continuano le indagini dei Carabinieri

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un tragico epilogo quello dell’incidente che nella serata di mercoledì ha portato al decesso di Isola Minorini, la signora di 85 anni coinvolta nell’incidente di Montegrino Valtravaglia, sulla strada del Cucco. Fortunatamente, invece, arrivano buone notizie dall’Ospedale di Legnano, dove la figlia 60enne, P. B., è fuori pericolo, dopo aver riportato un trauma toracico per il forte scontro frontale con l’altra automobile proveniente da Luino e con a bordo alcuni ragazzi.

Il paese di Cunardo, dove vivevano le due donne, non riesce a credere a quanto sia avvenuto. Ieri, infatti, ovunque, nei bar, nei negozi e nei tanti piccoli esercizi commerciali della cittadina non si parlava d’altro. Tante le persone, i conoscenti e gli amici della famiglia che, ancor oggi, non si capacitano di come possa essere accaduto una simile tragedia e di come la vita a volte regali proprio delle brutte sorprese, specialmente verso chi si è sempre speso ad aiutare gli altri. Mercoledì, dopo l’incidente, erano tanti gli sguardi increduli delle persone che percorrevano la strada e che hanno potuto assistere alle operazioni di soccorso sul luogo del fatale scontro, mentre i vigili del fuoco liberavano le donne dalle lamiere.

La signora Isola e il marito Luciano, scomparso qualche anno fa, sono ricordati come una coppia rispettosa e che si è sempre fatta voler bene da tutti. I due erano molto conosciuti in paese perché hanno servito per anni la comunità. Luciano, infatti, aiutato dalla signora Isola, aveva un supermercato “mobile” e portava nelle case di tutti i clienti prodotti alimentari. Un precursore di quello che viviamo oggi, facendo la spesa online. Insomma, una famiglia storica del paese, mai appariscente. Isola ha sempre lasciato il marito in prima fila, tra la passione per il calcio locale e l’aiuto al gruppo folkloristico “I Tencitt”, mentre lei, nell’ombra, era una donna semplice, disponibile, educata e speciale. Una donna d’altri tempi, insomma.

Così la ricordano i compaesani. “Un grande dolore per tutti i cunardesi che conoscevano la famiglia di Isola – spiega il sindaco di Cunardo, Angelo Morisi -. Non si fa altro che parlare di questa terribile scomparsa in paese, è una dura perdita per tutti noi. Una coppia che si è sempre spesa per la popolazione, impegnata nel sociale e disponibile con tutti. Una di quelle donne che lasciano il segno. Apparteneva a quella generazione di persone a cui dobbiamo tutto. E’ grande la commozione”.

Dello stesso parere anche la vicesindaco Pinuccia Mandelli: “Non ci sono parole per esprimere il cordoglio di una simile tragedia. La vita a volte gioca brutti scherzi. Siamo molto vicini a tutti i familiari, con la stessa eleganza e delicatezza del sorriso di Isola che con la sua riservatezza e cordialità ha aiutato tanti concittadini”.

Per quanto riguarda le indagini, invece, la dinamica dell’incidente è ancora al vaglio dei Carabinieri di Luino, che nei prossimi giorni scioglieranno le riserve, mentre non è stata ancora decisa la data dei funerali della signora Isola.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127