EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Germignaga | 4 Gennaio 2018

A Germignaga i vandali spengono le luci, ma accendono i cuori di tutti

Centinaia i lumini, le candele e le lanterne che hanno riportato il letto del San Giovanni a risplendere tra mille colori. A Luino polemiche sulla videosorveglianza

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Vento e pioggia, ieri pomeriggio, non hanno frenato le centinaia di persone che hanno voluto concretamente sostenere il Bar Damin, dopo i recenti atti vandalici che hanno danneggiato le luminarie sul letto del San Giovanni a Germignaga la notte di San Silvestro. Il corso d’acqua, infatti, è tornato a “risplendere” con i colori delle festività natalizie, grazie alle numerose candele, lumini e lanterne che i cittadini di tutto il territorio, non solo quelli germignaghesi, hanno portato nelle scorse ore.

Un bel momento di condivisione che, civilmente, ed in modo elegante, risponde alle ignobili azioni perpetrate in tutta la zona in questi giorni. Ad allietare i presenti la splendida sorpresa del maestro Antonio Davì che, all’interno di un furgone, dopo aver aperto il portellone, ha suonato a lungo il suo repertorio musicale, spaziando da genere a genere, rendendo tutto più magico, tra il rincorrersi dei bambini e gli sguardi attenti degli adulti.

Una manifestazione civile, che ci ha riempito il cuore di gioia – spiega Eurosia del Bar Damin -. Non ci aspettavamo tutto questo riscontro. Vedere i piccoli e i loro genitori insieme a noi, al freddo, a rendere l’atmosfera natalizia ancora più magica di prima, è stato qualcosa che porterò a lungo nel cuore”.

Grande indignazione da parte del vicesindaco Emanuele Borin, anche lui presente ieri: “Mai mi sarei immaginato che tutta la comunità potesse rispondere in questo modo – afferma il vicesindaco -. Già l’anno scorso il Bar Damin era stato colpito da atti vandalici, ma a Capodanno questi imbecilli hanno distrutto tutto. Eurosia e Gianluca, insieme alle tante persone che hanno partecipato, con il nostro sostegno, sono riusciti a tirare fuori il meglio di noi. Vedere il torrente pieno di luci così è ancora più affascinante”.

I vandali e la loro inciviltà, però, come raccontato ieri, hanno colpito ancora nella notte tra il 2 gennaio e ieri, a Luino. Ad essere distrutto è stato il presepe realizzato dai bambini della scuola elementare delle Motte, presso il lungolago di Luino.

Su Facebook è montata la protesta dei cittadini che criticano il malfunzionamento della video-sorveglianza nel paese lacustre, ma nella scorsa seduta di consiglio comunale, il sindaco Pellicini ha confermato investimenti cospicui, che andranno a ripristinare tutta la rete di telecamere nei prossimi mesi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127