EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cuveglio | 19 Novembre 2017

San Martino a Cuveglio, Cattaneo: “Ricordiamo coloro che si sono sacrificati per Italia libera”

Il presidente del consiglio regionale, insieme a numerosi amministratori ed autorità locali, ha partecipato oggi alle celebrazioni della battaglia del novembre 1943 

San Martino a Cuveglio, Cattaneo: “Ricordiamo coloro che si sono sacrificati per Italia libera”
Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Come da tradizione, si sono svolte stamane a Cuveglio le celebrazioni in ricordo dei caduti della Battaglia del San Martino. L’evento si è svolto alla presenza del sindaco di Cuveglio Giorgio Piccolo, del presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi, del Prefetto Giorgio Zanzi, dell’eurodeputata Lara Comi, di molti amministratori del territorio e di numerose autorità locali.

“Oggi – ha spiegato a margine della commemorazione il presidente Raffaele Cattaneo -, 74 anni dopo ricordiamo la Battaglia del San Martino, uno dei primi esempi di lotta partigiana, un episodio di grande significato morale e ideale che deve essere di monito per noi e per le future generazioni. Desidero portare la mia testimonianza a queste celebrazioni in ricordo di uomini che hanno combattuto e si sono sacrificati per l’Italia libera. A loro dobbiamo la nostra riconoscenza perché combattendo hanno restituito dignità e speranza nel futuro ad un paese in ginocchio, mortificato dalla fame e dalla guerra”.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “San Martino a Cuveglio, Cattaneo: “Ricordiamo coloro che si sono sacrificati per Italia libera””

  1. giuanipetrotta@libero.it ha detto:

    E’ Giovanni Petrotta che scrive.
    Alla 74° Commemorazione della Battaglia del San Martino (novembre 1943, primo scontro nel nostro territorio tra Partigiani e nazifascisti), oltre ad una folta delegazione dell’Anpi di Luino guidata dal Presidente Prof. Emilio Rossi, a una rappresentanza della Camera del Lavoro di Luino, erano presenti, del Comune di Luino, presente ufficialmente con guardia municipale e Gonfalone, i consiglieri d’opposizione Taldone e Petrotta ed gli assessori PierMarcello Castelli e Caterina Franzetti.
    Mi chiedo: si può interpretare la presenza del dott. Taldone e dei due assessori della giunta luinese Pellicini alla manifestazione come un chiaro segno della loro contrarietà all’intitolazione di un luogo pubblico a Luino a Giorgio Almirante, già razzista e fucilatore di Partigiani?
    Colgo l’occasione per riconfermare, come democratico antifascista, la mia totale contrarietà a intitolare un via di Luino a Giorgio Almirante.

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127