Luino | 29 settembre 2017

Luino, in consiglio accolta un’interrogazione urgente delle minoranze sulla RSA di Agra

Hanno firmato tutti i consiglieri di minoranza tranne il capogruppo Taldone. Negli scorsi giorni richiesta di chiarimenti anche dagli attivisti di "Luino 5 Stelle"

Luino, anche AlpTransit e sicurezza irrompono in consiglio
Tempo medio di lettura: 3 minuti

E’ stata protocollata mercoledì, all’attenzione del sindaco di Luino, Andrea Pellicini, e del presidente del consiglio comunale, Davide Cataldo, un’interrogazione urgente con risposta in consiglio comunale, da parte dei consiglieri comunali di minoranza, eccezion fatta per il capogruppo de “La Grande Luino”, Giuseppe Taldone, sottoscritta da Franco Compagnoni, Enrica Nogara, Giovanni Petrotta e Pietro Agostinelli, riguardante la “Residenza Socio Assistenziale per anziani Albertini Vanda” di Agra, in merito alla preannunciata chiusura della struttura.

Ieri la risposta del presidente Cataldo, che, stando al nuovo regolamento comunale e data l’impossibilità nel presentare l’interrogazione nei termini previsti da parte dei consiglieri, ha ritenuto opportuno inserirla all’interno dell’ordine del giorno dopo la trattazione di tutti i punti già definiti, dimostrando l’importanza del ruolo “superpartes” che ha questa figura in consiglio.

“Nei giorni scorsi – spiega il capogruppo de ‘L’altra Luino”, Franco Compagnoni – il sindaco ha detto pubblicamente, cercando un po’ di edulcorare il problema, che era inutile un’interrogazione sul tema. Noi non riteniamo sia così, considerato pure che da una settimana la stampa provinciale si sta occupando di questa cosa con enfasi. A noi non interessa difendere o incolpare nessuno, ma capire. La lettera del gestore di Agra fa precise riflessioni sui controlli politici e su RSA del territorio che, secondo lui, hanno avuto irregolarità aziendali e sanitarie. Potrà interessarci questa cosa? Non solo, proprio in riferimento a quanto detto dal sindaco, cioè che è ‘stomachevole usare la politica per obiettivi imprenditoriali’, è interesse di tutti chiarire in maniera inequivocabile il ruolo oggettivo di questo gestore”.

Così, oltre ai temi che saranno trattati all’interno dell’assemblea cittadina, questa sera vi sarà anche il caso che sta scuotendo, ormai da una settimana, tutto il territorio luinese.

Nel testo dell’interrogazione si fa riferimento, in primis, ai “recenti e numerosi articoli di stampa apparsi su tutti i quotidiani in questi ultimi giorni, in merito alla preannunciata chiusura della Casa di Cura RSA ‘Albertini Vanda’ di Agra” e alle “sollecitazioni ricevute sia dai cittadini sia dalle parti interessate, nonché quanto riportato nella lettera datata 20 settembre della ‘S. Ambrogio Servizi S.r.l.’, pubblicata ed esposta all’ingresso della citata struttura a firma dell’Amministratore Unico di quest’ultima, in cui tra l’altro, a pag. 3/5, paragrafo 4, appare il nome del ‘Vice Sindaco di Luino e rappresentante locale della Lega, Casali’, dissociandoci da ogni insinuazione, ma interessati a fare chiarezza sull’attività pubblica ed istituzionale dei nostri Amministratori“. Inoltre si pone all’attenzione il fatto che durante “l’inaugurazione pubblica avvenuta il 26 settembre 2015 della suddetta struttura lo stesso Vice Sindaco presenziava al taglio del nastro con il Sindaco del Comune di Agra e altri rappresentanti politici” e si ricorda anche la “conferenza stampa svoltasi a Luino in data primo ottobre 2015, presso la sala Marmi del Palazzo comunale, alla presenza anche di altri amministratori luinesi, come riportato dal post pubblicato dal blog Events Luino concernente la nuova struttura inaugurata“.

Premesso questo – continua l’interrogazione -, stante la nostra grande preoccupazione per le sorti degli ospiti della RSA e dei suoi dipendenti, chiediamo a Lei Signor Sindaco di riferire a Codesto Consiglio e a tutta la nostra cittadinanza se ha notizie a tale riguardo, se questa struttura continuerà ad erogare eccellenti servizi agli anziani come da più parti testimoniato o su quale sia il suo destino. Chiediamo altresì al Vice Sindaco di chiarire i fatti raccontati nella citata lettera ormai di dominio pubblico, preso da noi certamente con il beneficio del dubbio non conoscendo la delicata questione in questa riportata. Chiediamo anche di chiarire il ruolo complessivo che ha avuto il Comune di Luino nella stessa vicenda, quali siano i rapporti con il Comune di Agra vista la conferenza stampa comunale in Luino. Chiediamo se Lei era davvero presente a tale incontro, a quale titolo ha partecipato dal momento che Lei è innanzitutto un pubblico ufficiale e un Amministratore di Codesto Ente, e se le affermazioni asserite del sig. Caprara corrispondono a fatti veri“.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127