EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
31 Maggio 2017

Grande soddisfazione per Andrea Muraca, studente dell’I.S.I.S. “Città di Luino”, alle Olimpiadi CAD 2017

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ la responsabile del progetto, Daniela Sergi, a raccontarci l’interessante esperienza di Andrea Muraca, studente di quarta dell’I.S.I.S. “Città di Luino”. Andrea, dopo esser arrivato secondo tra gli studenti lombardi alle “Cad Olympics 2017”, si è qualificato per la fase nazionale di Nola, dove è arrivato undicesimo. Ecco cosa ci ha raccontato della sua esperienza

Grande soddisfazione per Andrea Muraca, studente dell’I.S.I.S. “Città di Luino”, alle Olimpiadi CAD 2017. “Continua l’esperienza formativa e didattica, oggi diventata una tradizione, che rinnova il valore delle eccellenze del nostro Istituto – racconta la responsabile del progetto Daniela Sergi -: parliamo della competizione Cad Olympics 2017. Andrea Muraca, studente della 4A CAT, dopo essersi classificato secondo nella regione Lombardia, ha acquisito la possibilità di partecipare alla fase nazionale svoltasi a Nola (NA) il 3, 4 e 5 maggio, dove si è classificato undicesimo. Il risultato ci inorgoglisce, visto il continuo innalzarsi del ‘livello qualitativo’ della competizione e la consapevolezza di doversi esprimere al massimo delle proprie potenzialità”.

Per questa ragione abbiamo chiesto ad Andrea di documentare l’esperienza vissuta attraverso la risposta ad alcune domande.

Cosa ha significato per te partecipare alle Olimpiadi CAD?

Ha dato un senso pratico a tutto quello che si studia tra i banchi di scuola, è stato applicare ciò che sembrano solo “chiacchere” in qualcosa di concreto e costruttivo.

Come hai vissuto l’incontro con altri studenti italiani durante la partecipazione alle Olimpiadi?

L’incontro con altri studenti italiani è stata, forse, la cosa più bella ed interessante. Non capita tutti i giorni di avere la possibilità di conoscere altri ragazzi di altre regioni, di altre realtà, con pensieri simili ai miei e altri completamente diversi; mi hanno dato l’occasione di assaggiare parte delle microculture di tutta Italia. Interessante è stato confrontarmi, riguardo l’aspetto scolastico e scoprire che, nonostante la diversa posizione geografica, gli stereopiti dei professori rimangono uguali dappertutto.

Come giudichi la partecipazione alle gare nazionali? 

E’ stata una delle mie prime sfide della vita e certo non mi aspettavo di passare le varie fasi e di arrivare alle nazionali. E’ sicuramente un piccolo traguardo da ricordare.

Ritieni che una sana competizione possa aiutare a prendere coscienza e sviluppare le proprie capacità e competenze?

Certamente, aiuta soprattutto a prendere coscienza delle proprie capacità anche grazie al continuo confronto con altri ragazzi. Non per ultimo, è una competizione e come tale c’è chi vince, e sapere di essere tra i migliori “neocaddisti” d’Italia è molto soddisfacente per me e per la mia famiglia. Vorrei ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno reso possibile la partecipazione del nostro Istituto al Cad Olympics 2017, e, in particolar modo, tutti gli studenti che, con spirito Olimpico, hanno voluto mettersi alla prova per dimostrare, ai loro docenti e a loro stessi, che nel confronto, nell’accettazione dei propri limiti e nella voglia di superarli si concretizza la crescita morale e culturale di ogni individuo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127