29 Aprile 2017

Germignaga, “Situazione insostenibile nell’area di via Fabio Filzi”. Il sindaco: “A breve soluzione con proprietà”

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La situazione dell’area in via Fabio Filzi a Germignaga è da anni, ormai, particolarmente delicata tra competenze dell’amministrazione comunale e la gestione dei proprietari. Il parcheggio, inserito all’incrocio tra via Stehli e la strada per raggiungere il Villaggio Olandese, infatti, da tempo è oggetto di dibattito. Da qui arrivano le parole di Luigi Folino, attivista grillino del gruppo “Luino 5 Stelle”. Dal canto suo, invece, il sindaco Marco Fazio ha già adottato misure per risolvere la questione che, finalmente, sembra essere vicina.

Germignaga, “Situazione insostenibile nell’area di via Fabio Filzi”. “Vi è mai capitato di passare per via Fabio Filzi a Germignaga? Avete mai fatto caso al piazzale sulla destra arrivando da via Stehli e a cosa vi è parcheggiato? Vi è mai capitato di andare a mangiare il kebab sull’angolo della suddetta via e di provare a sostare tra le numerose auto che giacciono in totale stato di abbandono e di degrado?”. Sono queste le domande che si pone Luigi Folino, membro del gruppo di attivisti grillini “Luino 5 Stelle”, analizzando la situazione del piazzale di via Fabio Filzi a Germignaga, al centro di polemiche e lavori da agosto 2014, quando si verificò un incendio. Da tempo l’amministrazione, che qualche giorno più tardi aveva chiuso l’area, sta dialogando con la proprietà e già settimana prossima si potrebbe arrivare ad una soluzione.

“Basta dare un’occhiata per rendersi conto della situazione – continua Folino -: non ci sono solo relitti a quattro ruote, ma anche veicoli in stato di manomissione, probabilmente a disposizione di chi usa quel parcheggio come se fosse un auto-demolizione o un’officina a cielo aperto utile ai ‘meccanici fai da te’ e accessibile a chiunque. Come se non bastasse, all’interno di alcuni mezzi sono stivati sacchi della spazzatura.  Basta solo avvicinarsi ad alcuni veicoli per verificarne le condizioni: alcuni smontati, senza targhe, senza ruote, fari, vetri, sollevati su crik, ecc. Facendo una piccola ricerca su internet scrivendo ‘Germignaga a fuoco’, si può vedere che in prima mattinata ‪alle 5.30 del 28 agosto‬ del 2014 esattamente in quel parcheggio, due furgoni si incendiarono misteriosamente e uno di questi era pieno di copertoni che hanno reso difficili le operazioni di spegnimento. Nonostante questo accaduto e la situazione attuale, il Comune di Germignaga fatica a fermare quella che pare una discarica abusiva. Ci domandiamo per quale motivo le forze dell’ordine e le autorità non siano ancora intervenute per risolvere la situazione… Perché? Da una semplice visura catastale dell’area interessata, si rileva che la particella n. 4035 è di proprietà proprio del Comune di Germignaga, e la n. 4034 appartiene ad un privato cittadino. Cosa dobbiamo aspettare? Che oltre ai copertoni bruci anche la spazzatura provocando fumi pericolosi e dannosi per chiunque abiti nelle vicinanze, coinvolgendo l’edificio scolastico?”.

“Che ne è del decoro della cittadina? Ai turisti cosa mostriamo? Germignaga, che ospita in bella vista un piazzale di rottami e immondizia a cielo aperto, dato che per raggiungere ad esempio il villaggio Olandese, si passa da quella strada e si vede benissimo lo stato di quel piazzale. Dobbiamo aspettare che altre macchine vengano abbandonate, e in un secondo momento vengano usate come pezzi di ricambio per altre, oppure che ignoti portino altra immondizia, o magari che scoppi un altro incendio? Tutto questo alla faccia di una moltitudine di aziende che spendono fior di quattrini per essere in regola con le norme di igiene e smaltimento… Ci auguriamo che il problema venga affrontato subito e non diventi argomento per la prossima campagna elettorale”.

Il sindaco: “A breve soluzione con proprietà”. “La situazione di via Filzi ci scontenta e preoccupa ben prima di questa segnalazione. Va precisato, però, che fino a pochi mesi fa non avevamo di fronte un vero interlocutore, essendo l’area inserita nel fallimento Multipla. Dopo alcuni incontri negli ultimi mesi, poco prima di Pasqua, abbiamo incontrato la proprietà insieme ai Carabinieri forestali due settimane fa, dopo nostra sollecitazione – spiega il sindaco di Germignaga, Marco Fazio -. In questi mesi abbiamo cercato la via di una soluzione bonaria, senza emettere ordinanze o altri provvedimenti, ma visto il ritardo ora abbiamo voluto un impegno concreto da parte dei proprietari dell’area, che ci ha promesso di rimuovere tutti i mezzi e di procedere a recintare lo spazio interessato. Giovedì 11 maggio ci vedremo ulteriormente, ma finalmente stiamo risolvendo una criticità che si protraeva da tempo, sia sotto il profilo ambientale che del decoro”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127