EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
31 Marzo 2017

Maccagno, oltre un milione di euro a bilancio per gli investimenti nel 2017. Diminuisce la TARI

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Un consiglio comunale breve ma accesso quello di mercoledì sera a Maccagno con Pino e Veddasca, dove maggioranza e minoranza hanno affrontato un ordine del giorno ricco, con tanti punti discussi tra approvazioni e presentazioni. Tra questi il piano triennale delle opere pubbliche 2017/2019 e l’abbassamento delle tasse sui rifiuti. Diminuita del 15% la TARI per l’anno 2017.

(Foto di archivio)

Maccagno, oltre un milione di euro a bilancio per gli investimenti nel 2017. Diminuisce la TARI. Tutti i comuni italiane in queste settimane si sono impegnati a presentare ed approvare in consiglio comunale alcune questioni importanti, come il bilancio di previsione, il documento unico di programmazione e il piano triennale delle opere pubbliche. Anche a Maccagno con Pino e Veddasca, mercoledì sera, la seduta ha affrontato le questioni più importanti relative alla “cosa pubblica”, con un elemento in più che interessa le tasche dei cittadini: la diminuzione del 15% della Tassa sui rifiuti (TARI). Dopo l’approvazione dei verbali delle sedute consiliari del 14 dicembre e del 10 marzo, si è passati ai regolamenti comunali per le attività di volontariato e per l’applicazione dell’imposta unica comunale (Parte III – Tassa sui rifiuti TARI – Modifica). In seguito è stato approvato il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani (anno 2017), la tariffa tassa sul rifiuto (anno 2017) e del documento unico di programmazione (2017/2019), propedeutico all’esame e all’approvazione del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2017/2019. All’ottavo punto dell’ordine del giorno, invece, la maggioranza ha approvato il piano triennale delle opere pubbliche 2017/2019 e l’elenco annuale (anno 2017). L’ordine del giorno si è esaurito con la comunicazione dell’acquisto di porzione del terreno in via Matteotti e la modifica della convenzione per l’esercizio congiunto del servizio di assistente sociale.

L’elenco spese per investimenti nel 2017. Sono diverse le voci presenti all’interno dell’elenco spese per gli investimenti dell’anno 2017 nel comune di Maccagno con Pino e Veddasca, per un totale di 1,1 milioni di euro: 192mila euro sono stati messi a bilancio per la “manutenzione straordinaria del patrimonio culturale”, 165mila per la “sistemazione di via alla Chiesa a Graglio”, 160mila per la riqualificazione dell'”area accesso e parcheggi presso il campo sportivo di Pino (2° Lotto)”, 150mila euro per “intervento di adeguamento funzionale della rete viaria comunale di Pino in via Kennedy”, 113mila euro per i “lavori di adeguamento igienico-sanitario e tecnologico dell’immobile sciovia Forcora (1° Lotto)”. Tutti gli altri interventi prevedono lavori inferiori ai 60mila euro tra incarichi, completamento di lavori, acquisti, manutenzioni e riqualificazioni varie, acquisizione di terreni, illuminazione pubblica, sicurezza e altri progetti, tra cui la realizzazione di una struttura per gli spogliatoi della pista di atletica (20mila euro) e l’acquisto di arredi e attrezzature per scuole per 24mila euro.

La minoranza critica, l’amministrazione replica. Dai banchi della minoranza, però, che ha votato contro il bilancio di previsione e le modifiche della Tassa sui rifiuti, si sono alzate alcune critiche relative ai tempi stretti di consegna dei documenti, per analizzare e studiare bene i capitoli di spesa in visto del consiglio comunale. Inoltre, i consiglieri di minoranza, in un intervento durante la seduta, hanno espresso il proprio giudizio negativo sulla gestione del Municipio da parte dell’amministrazione Passera. Il sindaco, dal canto suo, in un post su Facebook ha replicato, mettendo davanti la diminuzione della tassa sui rifiuti, ufficializzando la sua ricandidatura alle elezioni amministrative 2019 e replicando duramente alle minoranze: “Mi sembra un risultato eccezionale, frutto di un lungo lavoro di razionalizzazione di servizi che avvenivano nei tre ex comuni – scrive Passera su Facebook -. Da quest’anno, finalmente, abbiamo un solo calendario di raccolta per tutto il Comune e abbiamo messo ordine a consuetudini bizzarre che venivano da lontano. Io nel 2019 mi ricandido. Garantito! Perché voglio continuare ad abbassare il livello dell’imposizione fiscale per tutti, si tratti di utenze residenziali o di esercizi commerciali”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127