19 Gennaio 2017

Luino, al lavoro per la Vergiatese. Il sindaco Pellicini “Inserirla nel patto per la Lombardia”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, ha scritto negli scorsi giorni ai quaranta primi cittadini interessati dall’arteria che collega il Nord al Sud della provincia di Varese, la “Vergiatese” e la bretella di Cuveglio. Per Pellicini è necessario inserire l’opera pubblica nel “Patto per la Lombardia”, al fine di “togliere il territorio dell’alto Verbano dall’isolamento odierno”. Ci sarà un incontro sul tema a Travedona Monate, il prossimo 31 gennaio, ospiti del sindaco Andrea Colombo.

Luino, al lavoro per la Vergiatese. Il sindaco Pellicini "Inserirla nel patto per la Lombardia"

Luino, al lavoro per la Vergiatese. Il sindaco Pellicini “Inserirla nel patto per la Lombardia”. Facendo seguito a quanto emerso nel corso della serata di presentazione del “Patto per la Lombardia” da parte del Presidente Roberto Maroni, avvenuto a Varese lo scorso 20 dicembre, il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, chiede ai sindaci interessati la disponibilità a collaborare per la realizzazione di obiettivi fondamentali finalizzati alla risoluzione del problema dell’isolamento geografico del nord della provincia di Varese. Il riferimento va alla possibilità di destinare risorse del Patto alla riqualificazione e messa in sicurezza della SS 629, comunemente conosciuta come “Vergiatese”, nonché alla realizzazione della cosiddetta bretella della Valcuvia, avente lo scopo di bypassare il collo di bottiglia generato dai semafori di Cuveglio. La “Vergiatese”, infatti, oltre ad essere pericolosa, è una via di comunicazione oggi del tutto inadeguata per la presenza di numerosi semafori che ne rallentano sensibilmente i tempi di percorrenza. Sostituire gli infiniti incroci a semafori a tre tempi con semplici e collaudate rotatorie e realizzare la bretella al centro della Valcuvia determinerebbe, altresì, l’alleggerimento del traffico veicolare che insiste sulla SP1, con ulteriore beneficio per la viabilità provinciale.

“L’intero territorio del nord della provincia di Varese – afferma il sindaco di Luino nella lettera con cui propone a quaranta sindaci, Comunità montana del Verbano e Provincia, di incontrarsi a Travedona, ospiti del sindaco Andrea Colombo, il 31 gennaio – ha un’occasione unica. Con le risorse per il patto per la Lombardia possiamo riuscire a riqualificare una delle strade più anguste d’Italia, resa insopportabile da una lunga sequenza di semafori che la affliggono. Non è possibile che in una delle province che più contribuisce alla fiscalità della nazione vi sia una superstrada in queste condizioni. Rendere più sicura e percorribile la Vergiatese significherebbe eliminare davvero quella barriera tra nord e sud della provincia di Varese, togliendo il territorio dell’alto Verbano dall’isolamento odierno. Non ci sono dubbi, la Vergiatese oggi è l’opera più importante di carattere sovracomunale. A questa bisogna aggiungere la bretella della Valcuvia, la cui realizzazione permetterebbe di bypassare il collo di bottiglia dei semafori di Cuveglio. L’opera è già inserita nel Ptcp di Provincia di Varese e va portata avanti con grande volontà dai sindaci”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127