2 Ottobre 2016

Canottieri Luino: tra sviluppo sportivo e turistico, inaugurato il nuovo Centro Remiero

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Un bel pomeriggio, quello di ieri presso la nuova sede della Canottieri Luino, tra soddisfazione per i risultati raggiunti, progetti futuri e sogni da rendere concreti e da realizzare. Tanti i partecipanti all’inaugurazione del nuovo Centro Remiero e del nuovo Infopoint turistico per l’Alto Verbano. Numerosi le figure politico-istituzionali presenti che, grazie ad una sinergia territoriale, comprese anche provincia e Regione, hanno regalato a tutti i luinesi una struttura sportivo-turistica di prim’ordine. Un gran traguardo conquistato in primis da Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino e pedina fondamentale per il rilancio della zona Lido di Luino.

Canottieri Luino in festa sabato pomeriggio per la cerimonia ufficiale di inaugurazione del nuovo Centro Remiero. Nella nuova palestra oltre 130 persone, tra autorità politiche, sportive e militari assieme a molti rappresentanti delle società remiere della Provincia di Varese e del VCO e una rappresentanza della squadra giovanile e agonistica. Per tutti la possibilità di vistare anche i nuovi uffici e lo spazio, polifunzionale con supporti audiovisivi, dedicato all’Infopoint turistico per l’Alto Verbano.

“La Canottieri Luino era ridotta a spazi angusti, sicuramente non adeguati alle esigenze dei suoi atleti – ha dichiarato il sindaco Andrea Pellicini -. Il Comune ha coordinato e gestito un’operazione in cui è stato fondamentale l’intervento della Provincia assieme al GAL Valli del Luinese: dall’anno prossimo l’obiettivo diventa quello di aprire questo luogo al pubblico, vogliamo farlo conoscere in primis ai nostri concittadini e poi, naturalmente, ai turisti”.

“E’ il risultato di un lavoro di squadra svolto dalle istituzioni che quando si mettono assieme al privato e alle associazioni possono produrre importanti positività per il territorio – ha affermato il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi – Oggi si festeggia il risultato di tre anni di lavoro: quest’investimento, a favore dello sviluppo di una società sportiva, porta beneficio anche al turismo e naturalmente anche al sociale, considerata l’attività svolta dalla Canottieri Luino”.

Sulla Canottieri Luino, quale nuovo touristic sport center per la valorizzazione del Lago Maggiore, è intervenuta Sabrina Guglielmetti in rappresentanza della Camera di Commercio. “Organizzare eventi sportivi a matrice turistica è di fondamentale importanza e la Canottieri Luino lo ha già pienamente recepito con i Campionati Italiani di Coastal Rowing e soprattutto il World Rowing FISA Tour realizzati nel 2015. Questo inaugurato oggi, poi, è un hub turistico-sportivo con forti prospettive di crescita che ben si sposa con gli obiettivi della nostra Varese Sport Commission, impegnata per costruire offerta integrata al fine di far parlare i due mondi, sportivo e turistico, stimolando le società sportive a fare un passo in più per aumentare il bacino dei propri partecipanti ai propri eventi”.

Il nuovo Centro Remiero consentirà alla Canottieri Luino di implementare progetti per donne e uomini portatori di disabilità in sinergia con il Rotary Laveno-Luino-Alto Verbano, rappresentato oggi dal presidente Tullio Macchi. Luciano Magistri, consigliere della Federazione Italiana Canottaggio, ha illustrato il rapporto di collaborazione portato avanti nell’arco di questi 4 anni con la FIC. “Mi piace rimarcare l’abilità di cogliere al volo le occasioni: dopo la rinuncia della Turchia, nell’aprile 2015, abbiamo portato qui il World Rowing FISA Tour. Perché? Perché dove c’è Luigi Manzo il risultato è garantito! Il suo grande lavoro nello sviluppo del Coastal Rowing è motivo d’orgoglio per il Canottaggio nazionale”.

“Sono stati tre anni sicuramente molto intensi in fase di progettazione e realizzazione, desidero ringraziare le istituzioni per la sensibilità e l’attenzione – ha dichiarato Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino -. Questo Centro Remiero aumenta l’offerta sportiva e turistica della Provincia di Varese, ci permetterà inoltre di incrementare l’attività con gli istituti scolastici, di potenziali praticanti di tutte le età e di iniziare un nuovo percorso con i disabili perché qui non esiste alcuna barriera architettonica. Daremo poi una mano concreto al progetto Lago Maggiore #doyoulake? grazie ai contatti sviluppati in occasioni del World Rowing Tour, evento frutto anche dell’aiuto dei club remieri del nostro Lago. La Canottieri Luino diventa una casa aperta a tutti!”.

Dopo la benedizione di don Sergio Zambenetti, il taglio del nastro. Tra gli intervenuti, anche il vicesindaco di Luino Alessandro Casali, gli assessori Marcello Castelli e Dario Sgarbi, i consiglieri Pietro Agostinelli, Franco Compagnoni ed Enrica Nogara, i sindaci Fabio Passera (Maccagno con Pino e Veddasca) e Marco Fazio (Germignaga), l’assessore allo sport di Lavena Ponte Tresa Giuseppe Pellegrino, il maresciallo della Guardia di Finanza Marco Nobili (in rappresentanza del capitano Alberto Potenza), il comandante dei Carabinieri Stefano Castellano, il presidente della Croce Rossa di Luino Pier Francesco Buchi, il presidente della Comunità Montana Valli del Verbano Giorgio Piccolo e il presidente ANFI Francesco Leugio.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127