28 Settembre 2016

Sabato l’inaugurazione del nuovo Centro Remiero della Canottieri Luino. Previsti altri lavori

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Sabato prossimo la Canottieri Luino si vestirà a festa per la cerimonia di inaugurazione del suo nuovo Centro Remiero. L’evento, in programma in via Lido 6 a partire dalle 16.30, rappresenta il passo conclusivo di un triennio di progettazione e realizzazione al fine di poter garantire alla società del presidente Luigi Manzo la possibilità di svolgere in maniera più adeguata, in spazi più ampi e ammodernati, la propria attività. Tutto questo, in risposta alla forte crescita numerica registrata nelle ultime stagioni. Sono 102 le ragazze e i ragazzi tesserati Under 18 e va sottolineato la partecipazione di ben 1097 alunni/studenti ai progetti scolastici  sviluppati in collaborazione sugli istituti del territorio.

Sabato l’inaugurazione del nuovo Centro Remiero della Canottieri Luino. L’attenzione della dirigenza e dello staff tecnico sarà sempre rivolta ai giovani e alle scuole ma d’ora in avanti l’offerta sportiva sarà diretta, in maniera organica, anche a tutte le altre fasce d’età. La nuova struttura, totalmente priva di barriere architettoniche, consentirà anche lo sviluppo del canottaggio per disabili in base a un progetto condiviso con Rotary Club Luino Alto Verbano. Forte, inoltre, sarà il profilo turistico con la volontà di far conoscere il Canottaggio e le bellezze del lago Maggiore a un numero di utenti sempre maggiore. Un punto di riferimento per il Comune di Luino. “Si tratta di un’opera di grande pregio – così il sindaco Andrea Pellicini presenta l’appuntamento di sabato prossimo – destinata a trasformare la percezione di un’area della nostra città ancora poco conosciuta, ma tra le più belle dal punto vista del paesaggio”.

La Canottieri Luino potrà inoltre coniugare lo sviluppo della propria offerta sportiva a quella turistica grazie alla gestione dell’attiguo InfoPoint dell’Alto Verbano. La mission diventerà anche quella, importantissima, di promozione del lago Maggiore, come già dimostrato in due grandi eventi del 2015: il World Rowing FISA Tour e i Campionati Italiani Coastal Rowing.

E’ questo un momento importante per tutto il mondo del canottaggio della nostra provincia e dello sport più in generale. Il nuovo centro remiero, realizzato anche grazie all’importante contributo economico della Provincia di Varese, ha tutte le peculiarità per diventare un punto di riferimento per la pratica di questo sport: location, strutture, spazi e la competenza della società che lo gestirà, la Canottieri Luino, che ha dimostrato sul campo nel corso degli anni, di essere all’altezza di tutte le sfide, anche quelle di livello internazionale. Provincia di Varese ha compiuto un importante sforzo per far diventare questo progetto una realtà e per dare al nostro territorio un nuovo  punto d’eccellenza per l’attività del Canottaggio sul lago Maggiore, integrando così l’offerta sportiva e favorendo di conseguenza anche il turismo legato al canottaggio”, sono parole del presidente della Provincia Gunnar Vincenzi.

Grande soddisfazione nelle parole di Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino. “Le realizzazioni e riqualificazioni immobiliari effettuate per la definizione del nostro touristic sport center sono frutto di un perfetto gioco di squadra tra Comune di Luino, Provincia di Varese e, attraverso il GAL Valli del Luinese,  Regione Lombardia. Per la promozione del turismo sportivo attivo, opereremo assieme a Camera di Commercio, quindi Varese Sport Commission, e InLombardia”.

Sabato prossimo, inoltre, verrà battezzata la nuova imbarcazione 4 di coppia Coastal Rowing, finalizzata al progetto Lago Maggiore #doyoulake?. “L’apertura dell’Infopoint gestito dalla Canottieri Luino rappresenta un passo in avanti importante sulla via della competitività turistica di un territorio che sta acquisendo sempre più la consapevolezza di dover operare al meglio per valorizzare appieno le bellezze di cui è ricco – afferma Giuseppe Albertini, presidente della Camera di Commercio della provincia di Varese –. Per noi, poi, la cerimonia è ancor più significativa alla luce dell’intitolazione a Renato Scapolan – mio predecessore alla presidenza dell’ente, la cui memoria è ben viva – della barca di coastal rowing ora a disposizione degli ospiti che soggiorneranno nelle strutture ricettive dell’Alto Lago Maggiore”.

La nota del Comune di Luino. L’investimento, coordinato e gestito dal Comune di Luino, vede la contribuzione di Provincia di Varese per 300mila euro e del GAL Valli del Luinese per 160mila. Si tratta di una serie di interventi coordinati volti a migliorare funzionalità e spazi della sede storica della canottieri in via Lido, ma anche a preannunciare la riconversione dell’ex stadio comunale in uno spazio strategico per la valorizzazione turistica della nostra città. Insieme al recupero dei locali della Canottieri, con l’inserimento di una nuova palestra, di uffici e servizi, l’edificio degli ex spogliatoi dello stadio è stato riconvertito un uno spazio infopoint, un luogo polifunzionale attrezzato con impianti audiovisivi, “testa di ponte” della nuova zona a parco sul lago che gradualmente sarà realizzata; intanto l’Infopoint è affidato alla gestione della Canottieri che lo porrà anche a disposizione dell’associazionismo locale ai fini della promozione del territorio. L’animazione del complesso vede anche la contribuzione di Camera di Commercio Varese nell’ambito del programma #doyoulake?, che ha permesso di finanziare quota parte della sistemazione delle aree verdi esterne, nonchè l’acquisto di nuove imbarcazioni per la Canottieri Luino e l’AVAV. Sono altresì prossimi i lavori di difesa spondale e per la qualificazione di tratto del fronte lago.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127