19 Giugno 2016

Luino: se a rovinare un concerto è un cittadino, acqua dal balcone e scoppia la polemica

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Acqua si, ma non dal cielo… dal balcone, caduta rovinosamente sui componenti e sugli strumenti del gruppo “Bambini Viziati”, durante il loro concerto in via Vittorio Veneto ieri sera intorno alle 23. C’era molto poco da “Balliamo sul mondo”, quando un residente di un palazzo, evidentemente infastidito dalla musica, ha gettato dal balcone due secchiate d’acqua. Non pochi i danni per la band e tante polemiche su Facebook da parte dei cittadini. Ieri la prima serata luinese con le strade chiuse del centro cittadino, con concerti per le vie e “Luino Moda” al Parco Ferrini.

Foto e video di Alessandro Fazio “Eventi Lago Maggiore”

Luino: se a rovinare un concerto è un cittadino, acqua dal balcone e scoppia la polemica. Doveva essere una bella serata per tanti cittadini luinesi, quella di ieri sera, visto che per la prima volta, dopo diversi anni, il centro tornava ad essere un’isola pedonale per qualche ora tra via XV Agosto e via V. Veneto, con diverse iniziative tra spettacoli, sfilate, mercatini ed aree dedicate a bambini e concerti. Un “punto musica” previsto era quello alla fine di via Vittorio Veneto, poco prima dell’incrocio con via Verdi. Qui, infatti, si sono esibiti i “Bambini Viziati”, ma fino ad un certo punto perchè poi qualcosa è andato storto. Una brutta avventura per i componenti della band, Alessandro Indorato, Manuel Spozio, Claudio Ferlenghi e Gaetano Cavallaro, che mentre suonavano, per ben due volte, si sono visti arrivare secchiate d’acqua da un balcone da parte di un residente della via. Subito si è scatenato il putiferio sul posto con i tanti presenti pronti a difendere la musica e a scagliarsi contro l’uomo, reo di un’intolleranza ingiustificata. Il signore è riuscito, però, nel suo intento, danneggiando gli strumenti del gruppo, infatti, ha causato l’interruzione del concerto e dell’esibizione.

La polemica sui gruppi Facebook locali. A denunciare l’accaduto diversi utenti del popolare social network, sia sul gruppo “Luino”, sia su “Sei di Luino se…”, che si sono scagliati contro l’autore del gesto. Un video, di Alessandro Fazio, fotografo di “Eventi Lago Maggiore”, che era presente sul posto, testimonia la prima secchiata d’acqua caduta rovinosamente su alcuni dei quattro componenti del gruppo e sulla loro strumentazione. A chiedersi il motivo di questo gesto inconsueto per un posto come Luino, che prova a ravvivarsi solo durante l’estate, sono diversi cittadini. Una secchiata d’acqua contro ragazzi o passanti, che ogni sera svegliano i residenti, in una città universitaria come Pavia, può essere comprensibile, ma nel paese lacustre dove eventi di questo tipo accadono sporadicamente è davvero inaccettabile. Oltre alla beffa per l’interruzione del concerto, poi, anche i danni cospicui subiti dalla band, conosciuta in zona per le numerose esibizioni ed inviti che riceve nelle manifestazioni locali.

Ieri era la prima di due serate che vede Luino tornare un’isola pedonale come non accadeva da circa sei anni. Se questo provincialismo locale, che manifesta alcune mentalità chiuse tanto da rovinare un concerto portando un uomo a gettare acqua da un balcone, non verrà perlomeno redarguito e costretto a pagare i danni, difficilmente potremo diventare un paese che riesca ad attrarre i turisti dall’Italia e dal mondo. E questa volta, è utile sottolinearlo, la politica non ha colpe.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127