1 Giugno 2016

Maccagno con Pino e Veddasca e Gambarogno al tavolo della condivisione su temi comuni

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sabato 28 maggio il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera, ha incontrato il primo cittadino di Gambarogno, Tiziano Ponti, per confrontarsi e dialogare su tanti temi comuni che hanno i due paesi confinanti tra Italia e Canton Ticino. Disponibilità da entrambe le parti per approfondire questioni di rilevante importanza: ferrovia, scuola, sicurezza, migranti e cultura.

Maccagno con Pino e Veddasca - Gambarogno al tavolo della condivisione su temi comuni

Maccagno con Pino e Veddasca e Gambarogno al tavolo della condivisione su temi comuni. Amministrare non significa solo occuparsi di aspetti che riguardano il proprio territorio ma anche, e soprattutto, confrontarsi con i paesi vicini per trovare spunti di dialogo e aprire nuovi orizzonti. Così è stato, durante l’incontro svoltosi sabato 28 maggio 2016 ad Armio tra il Sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera e il primo cittadino di Gambarogno (CH), Comune che, a Zenna e Indemini, confina con il nostro. Numerosi i temi trattati con Tiziano Ponti, il Sindaco, accompagnato dal vicesindaco e da due municipali. Massima la disponibilità per approfondire questioni di rilevante importanza: dalle ferrovie alla scuola, dalla sicurezza dei confini alla sorgente Tempelina (che nasce dal loro ex Comune di Sant’Abbondio e che da anni approvvigiona il nostro acquedotto) dai migranti (forse non tutti sanno che la Svizzera è il primo paese in Europa a contare il maggior numero di cittadini stranieri: 400 mila su una popolazione di 8 milioni), alla cultura.

“Sabato abbiamo scritto una nuova bella pagina della nostra Amministrazione Comunale – racconta su Facebook Fabio Passera -. L’incontro con il sindaco di Gambarogno, Tiziano Ponti, e di alcuni suoi amministratori, ha permesso di porre l’accento sui tanti temi che ci accomunano. Anche il suo paese, come il nostro, è frutto di una fusione tra ben dieci Comuni. Troppo bello per non trovarci un milione di assonanze. Quando la politica é capace di guardare appena sopra il filo dell’acqua, diventa la forma più alta di partecipazione e di costruzione del futuro di Comunità intere. Ringrazio anche i miei colleghi presenti, certo che siano tornati a casa un po’ più grandi, maturi e consapevoli. Ci ritroveremo ancora con i nostri amici svizzeri. Stavolta eravamo ad Armio, intorno a una tavola imbandita. Presto ci saranno altri sedi più istituzionali, ma altrettanto fruttuose. Questo – conclude Passera – é il modo che ho scelto per fare il sindaco. Guidare i processi, e non subirli. Per lasciare questo nostro bellissimo paese un po’ migliore di come lo abbiamo trovato noi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127